histats.com

Due Infermieri e sei OSS licenziati perché procuravano lesioni cutanee su Pazienti.

Due Infermieri e sei OSS licenziati perché procuravano lesioni cutanee su Pazienti.

E’ accaduto in una nota casa di riposo in provincia di Ferrara. Due Infermieri e sei OSS sono stati rispediti a casa anticipatamente per procurate lesioni cutanee. Ora si dovrà stabilire se il danno è doloso o colposo.

Potrebbero risarcire i Pazienti e la struttura per lesioni cutanee procurate per la loro poco attenzione al lavoro e per il loro poco rispetto nei confronti degli Assistiti. Due Infermieri e sei Operatori Socio Sanitari interinali sono stati licenziati anticipatamente dalla struttura dopo che la Dirigenza si è resa conto dell’aumento esponenziale delle lesioni da decubito/ulcere cutanee. Esse erano direttamente attribuibili a igiene fatta male, al non utilizzo di mezzi di prevenzione delle infezioni (a partire dal gel alcolico per le mani), ai piani posture non rispettati, alla trasmissione incrociata delle infezioni e alle medicazioni fin troppo trascurate o improvvisate.

E’ accaduto in una nota casa di riposo privata in provincia di Ferrara, dopo che un care-giver aveva sollevato e per iscritto perplessità rispetto alle lesioni di una sua congiunta. Nel giro di 10 giorni le sue lesioni cutanee erano passate da 1 a 12. Essenzialmente riguardavano il sacro, i glutei, la parte inferiore dei seni, la pliche addominale, l’area genitale, gli inguini e i talloni.

Al momento non sono state presentate denunce, o almeno non lo sappiamo. La Direzione della struttura, tuttavia, è corsa ai ripari dopo aver riscontrato che le lesioni sui Pazienti erano quasi sempre nelle stesse aree corporee, quelle che normalmente vengono igienizzate al mattino o alle messe a letto dopo le alzate programmate. La struttura ha poi notato un aumento esponenziale dei colliri per congiuntiviti, chiedendo al Medico di informare l’azienda su ogni anomalia riscontrata (tipo l’aumento esponenziale dell’utilizzo di alcuni farmaci).

Il bello è che nel periodo estivo le lesioni sono più che triplicate, ma non lo si evince dalla quantità di medicazioni semplici ed avanzate utilizzate dagli Infermieri. Spieghiamoci meglio: se prima dell’estate si dovevano gestire una ventina di lesioni su circa 60 ospiti della struttura, al 20 agosti le lesioni cutanee sono passate a circa 90, con una media di 1,5 ferite a Paziente (tutti ultra-ottantenni e parzialmente autonomi). Se le ferite sono aumentate coma mai l’utilizzo di questi presidi medicali è rimasto quasi lo stesso?

E non è tutto, dal registro d’acquisto del gel antisettico per l’igiene delle mani si è visto che il consumo non è variato (al di sotto delle aspettative e con accumuli di magazzino assai consistente), pur essendo aumentate durante l’estate le azioni sul Paziente. Ciò vuol dire che il lavaggio delle mani, da sempre veicolo di infezioni, veniva fatto male o non fatto.

Di qui l’indagine interna e il ritorno anticipato a caso degli 8 operatori.

Al momento non sappiamo altro, non appena ne sapremo di più vi informeremo sugli esiti della vicenda.

Se conoscete storie simili continuate a segnalarcele a: redazione@assocarenews.it

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394