Pubblicità

Emergenza Coronavirus. Il Covid-19 non guarda in faccia a nessuno e fa brutti scherzi all’Amore, quello con la “A” maiuscola. Ha distrutto i sogni di 1000 Infermieri e OSS, costretti a rinviare le nozze al 2021. Sempre che non arrivi il Covid-20.

Da un’indagine compita da AssoCareNews.it risultano più di 1000 gli Infermieri e gli Operatori Socio Sanitari che non potranno coronare il loro sogno d’amore nel 2020 e dovranno rinviare il matrimonio al 2021. Questo accade prevalentemente al Sud e nelle Isole maggiori, dove la festa nuziale con centinaia e centinaia di persone è da sempre di routine. E dove il rito religioso è praticamente obbligatorio.

Più freddo il Nord, dove si preferisce sposarsi tra pochi intimi e magari esclusivamente in Comune. Un po’ più ridotto al Centro, dove si preferisce sposarsi civilmente per poi tornare a ripromettersi fedeltà in Chiesa quando sarà possibile.

Come dicevamo, da una nostra indagine mediante modulo Google inviato direttamente ai colleghi interessati siamo riusciti a renderci conto di quanti e quali drammi emotivi ed economici ci sono dietro a nozze rinviate per il Covid-19.

Solo un centinaio di loro ha confermato che si unirà in matrimonio con rito civile, rispettando le norme sul distanziamento sociali e anti-assembramento, e che non è interessato ad alcun festeggiamento. Questo prevalentemente al Settentrione. Al Sud alla festa non si rinuncia, per cui si è preferito rinviare tutto al 2021, nella speranza che cessi la Pandemia e non ci sia un Covid targato 2020.

Tanti i disagi patiti:

  • rinvio del matrimonio civile;
  • rinvio del matrimonio religioso;
  • riorganizzazione location pranzo nuziale;
  • riorganizzazione location matrimonio;
  • rimodulazione di tutti prezzi con i fornitori di beni e servizi;
  • rinvio viaggio di nozze;
  • riassetto dei siti web e delle pagine social dedicate all’evento;
  • compilazione moduli rinvii;
  • chiamate, messaggi e e-mail a tutti gli invitati.

A questo va aggiunto il lato emotivo: rinviare un evento così importante per la vita di una persona è sempre destabilizzante.

Ora si riparte da zero, con l’insicurezza di rifare tutto daccapo e di non avere la certezza di giungere al traguardo finale in una Italia che vive una delle crisi sanitarie ed economiche più terribili degli ultimi secoli.

Leggi anche:

Coronavirus. Matrimoni e Parrucchieri gratis Infermieri, Medici, Oss e Professioni Sanitarie.

Angelo e Chiara: galeotto fu un ECG. Quando due Infermieri si sposano lo fanno perché si amano.

Coronavirus: per Infermieri nozze con le foto degli invitati.

Ho sposato un’Infermiera, vivrò per sempre con lei e con la sua umiltà.

Ivan e Annalisa sposi: gli auguri di AssoCareNews.it.