Pubblicità

E’ stata una Giornata Internazionale dell’Infermiere differente per un gruppo di colleghi che ha preparato stamani un flashmob in Piazza Montecitorio a Roma per chiedere assunzioni a tempo indeterminato.

Per la giornata del 12 Maggio, come Movimento Permanente Infermieri, abbiamo deciso di realizzare un flashmob sotto al Parlamento per rivendicare lo scorrimento e l’esaurimento della graduatoria del Sant’Andrea.

Nonostante la situazione attuale abbia imposto di realizzarlo a numeri ristretti per via del lockdown, abbiamo ugualmente deciso di portare avanti questa iniziativa, per far conoscere a tutti la reale condizione degli infermieri “eroi” e per rivendicare una tutela giuridica per gli idonei nelle graduatorie di concorso.
Con modalità del tutto discriminatorie nei confronti di chi ha superato prove concorsuali, la Regione Lazio continua a permettere a tante aziende sanitarie di appaltare i servizi infermieristici o adottare modalità di assunzione spesso poco conformi alle regole e alla tutela dei lavoratori.

Abbiamo scelto la data del 12 Maggio perché è la giornata mondiale dell’infermiere.

Stanchi della retorica che ci presenta come dei “supereroi” siamo scesi in piazza a ribadire che siamo lavoratori che spesso si trovano a svolgere la professione in scarse condizioni di sicurezza e con retribuzioni da sopravvivenza.

La mobilitazione di oggi è solo la prima di una serie. Annunceremo presto una grande manifestazione sotto la sede della Regione Lazio, perché crediamo, a tutela e in nome di tutti i 7472 idonei della graduatoria Sant’Andrea, che sia fondamentale mettere per iscritto l’intenzione allo scorrimento e all’estinzione della graduatoria in questione.

– SUBITO LAVORO A TEMPO INDETERMINATO!
– SCORRIMENTO ED ESTINZIONE DELLA GRADUATORIA SANT’ANDREA!

Basta chiacchiere: Zingaretti e D’Amato subito tempo indeterminato!

Movimento Permanente Infermieri