histats.com

Concorso Infermieri Scuole: perché non candidarsi?

Concorso Infermieri Scuole: perché non candidarsi?
Infermieri nelle Scuole Italiane: ecco come candidarsi!

È possibile candidarsi per la selezione di Professionisti Infermieri in servizio presso le Scuole Italiane. Il Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR) ha reso noto che entro il 20 marzo 2018 sarà pubblicato il bando ufficiale per la partecipazione al Concorso per meriti e titoli 2017/2018 per l’assunzione di personale nelle annualità 2018/2019.

In pratica si attendono i bandi regionali per dare il via all’attuazione degli esiti del Concorso ATA al fine di utilizzare una graduatoria per incarichi a tempo determinato tra chi ha maturato almeno 23 mesi e 16 giorni di servizio in un profilo ATA e/o in un profilo immediatamente superiore (collaboratore scolastico, assistente Ammininistrativo, assistente Tecnico, guardarobieri, infermieri, cuochi).

Dove presentare la domanda?

La domanda va fatta nella stessa provincia nella quale sia stata prodotta la domanda di inclusione nella graduatoria di terza fascia. I modelli di domanda B1 B2 F e allegato H (integrativo e non sostitutivo) andranno trasmessi mediante raccomandata A/R o tramite PEC o consegnati a mano. Si precisa che il modello G, utile alla domanda per chi si trova nella prima fascia, dovrà essere compilato on line. Una volta inviato, l’applicazione produrrà in automatico una copia in formato pdf del modello che non andrà inviata all’Ufficio territoriale destinatario, in quanto quest’ultimo lo riceverà automaticamente al momento dell’inoltro.

Praticamente dovete rivolgervi ad una scuola della vostra provincia e indicarla come capo-fila nelle scelte delle sedi, oltre ad indicare le possibili sedi alternative. Se andate in segreteria vi spiegano tutto. Potete partecipare per il ruolo da Infermiere o per tutti gli altri (ricordatevi che siete laureati o avete titolo di equipollenza).

Riformulazione titoli di riserva

Le dichiarazioni concernente i titoli di riserva, i titoli di preferenza indicati alle lettere M, N, O, R e S del modello B1 e B2, nonché le dichiarazioni concernenti l’attribuzione della priorità nella scelta della sede di cui agli artt. 21 e 33, commi 5, 6 e 7 della legge 104/92, devono essere necessariamente riformulate dai candidati che presentino domanda di aggiornamento della graduatoria permanente, in quanto trattasi di requisiti che, se non riconfermati, si intendono non più posseduti.

Scelta delle 30 scuole

Gioverà ricordare a tutti gli interessati che sarà possibile presentare la domanda per la scelta delle 30 sedi scolastiche esclusivamente entro le ore 14.00 del 30 aprile 2018. La disponibilità del modulo utile a tale scopo (modello D3) decorrerà da ieri (14 marzo 2018) sul portale Istanze on Line. Ricordiamo anche che è indifferente inserire o meno la scuola destinataria del modello di domanda scelta la volta precedente. Non c’è infatti obbligo ad inserire la scuola capofila. In conclusione rimandiamo il lettore che non avesse ancora effettuato la registrazione sul portale Istanze on Line alla lettura di questo nostro altro contributo in cui trovare una facile guida.

In bocca al lupo!

Fonte: AssoCareNews.it – ScuolaInforma.it

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394