histats.com

Concorso Infermieri Perugia: truccano la selezione, presidente indagata resta.

Concorso Infermieri Perugia: truccano la selezione, presidente indagata resta.

La governatrice della Regione Umbria, Marini, fa finta di dimettersi dopo lo scandalo. L’ira del segretario nazionale del PD e degli Infermieri.

Gli Infermieri Umbri esclusi dal Concorso di Perugia gridano a gran voce sui social all’ennesimo scandalo riferendosi alle finte dimissioni della governatrice regionale Catiuscia Marini (Partito Democratico). La presidente dapprima si dimette e quando è il momento di dare l’ok in aula al suo ritorno a casa vota contro. Poi si sente male e finisce in ospedale. Un atteggiamento irresponsabile che danneggia fortemente il suo movimento politico. Tant’è che è sceso in campo anche il neo-segretario nazionale del PD Nicola Zingaretti, che ha parlato di grave errore politico.

Truccano il Concorso per Infermieri, vendono o regalano le prove, viene arrestato l’assessore regionale alla sanità e inquisiti i vertici della Giunta Marini e lei decide di far finta di nulla e decide di andare avanti in attesa degli esiti delle indagini della magistratura. 

A Perugia e in Umbria non si parla d’altro e questo atteggiamento ha dell’incredibile.

Le dichiarazioni di Catiuscia Marini.

Marini, come riferisce l’Ansa.it in una nota, manifesta “tutto il suo stupore per la gravità delle affermazioni pronunciate dal segretario Nicola Zingaretti, che non corrispondono al dibattito ed agli atti dell’Assemblea legislativa dell’Umbria. Ed inoltre sono dirette a negare la pressante ed esplicita richiesta ricevuta durante la giornata del 16 aprile scorso, volta a determinare, in modo anomalo ed extra-istituzionale, la mie dimissioni da Presidente della Regione Umbria, carica istituzionale eletta direttamente dai cittadini”.

“Pur a fronte della fiducia e della presenza di una maggioranza politica all’interno dell’Assemblea legislativa ed anche di attestazioni diffuse per una chiusura regolata e anticipata della legislatura – ha annunciato inoltre la presidente – completerò la procedura prevista dallo Statuto regionale inerente le mie dimissioni, ciò non appena le mie condizioni di salute me lo permetteranno”.

La presa di posizione contraria del segretario nazionale Nicola Zingaretti (PD).

“Catiuscia ha sbagliato ieri, ha commesso un grave errore politico. Sono un po’ deluso, oltre che arrabbiato. Io non ho chiesto a Catiuscia di dimettersi, le ho detto di valutare le scelte migliori, e lei si è dimessa. Il fatto che dopo un mese voti contro le sue dimissioni è un grave errore”. Lo afferma il segretario del Pd Nicola Zingaretti a “In 1/2 in più”, su Raitre parlando del governatore dell’Umbria Catiuscia Marini. “Il Pd che voglio è un partito dove se qualcuno si vende le domande dei concorsi siamo noi a cacciarlo prima che se ne accorgano i pm”, aggiunge.

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394