parametri vitali
Pubblicità

Parametri vitali: dai 4 originali alla odierna famiglia allargata. Tutto quello che c’è da sapere per eseguire una valutazione ottimale.

I parametri vitali rappresentano tutto ciò che si deve rilevare affinché si abbia una valutazione ottimale dello stato del paziente.

Parametri vitali dai 4 originali all’odierna famiglia allargata.

I parametri vitali in origine erano soltanto 4:

  • Pressione Arteriosa (PA), essa rappresenta la forza con cui il cuore spinge il sangue attraverso i vasi.
  • Frequenza Cardiaca (FC), rappresenta i battiti compiuti dal cuore nell’arco di un minuto di tempo. Essa può essere regolare o irregolare.
  • Temperatura Corporea (TC), è una grandezza fisica che indica lo stato termico di un corpo.
  • Frequenza Respiratoria (FR), rappresenta gli atti respiratori eseguiti da un individuo nell’arco di 1 minuto di tempo.

In seguito si è vista l’aggiunta dei seguenti parametri vitali:

  • Stato di coscienza: è un parametro vitale che è utilizzato anche nell’esame primario eseguito dai soccorritori e volontari. I stati di coscienza si suddividono in: Non cosciente e Cosciente. Quest’ultimo a sua volta è costituito da orientato, confuso oppure soporoso. Per valutare lo stato di coscienza si utilizzano varie scale di misurazione, tra le quali la più comune è la Glasgow Coma Scale.
  • Saturazione (SpO2): essa consiste nella rilevazione capillare dell’emoglobina satura d’ossigeno rispetto all’emoglobina totale presente nel sangue.
  • Dolore: l’International Association for the Study of Pain (1986) definì il dolore come “Un’esperienza sensoriale ed emozionale spiacevole associata a danno tissutale, in atto o potenziale, o descritta in termini di danno. È un’esperienza individuale e soggettiva, a cui convergono componenti puramente sensoriali (nocicezione) relative al trasferimento dello stimolo doloroso dalla periferia alle strutture centrali, e componenti esperienziali e affettive, che modulano in maniera importante quanto percepito”.

Tuttavia, in alcune realtà, in base alla valutazione che bisogna eseguire al paziente, viene ritenuto un parametro vitale anche la Glicemia, ovvero la concentrazione di glucosio nel sangue.

Misurazione.

La misurazione dei parametri vitali è peculiare al singolo parametro preso in considerazione.

L’ottenimento dei valori passa attraverso l’utilizzo di differenti metodiche, utilizzando:

  • Strumentazioni meccaniche;
  • Strumentazioni elettroniche;
  • Scale di valutazione.

Queste metodiche a sua volta si possono dividere in:

  • Invasive;
  • Non invasive.

Arresto Cardiaco Improvviso e Valutazione ABCDE: tecnica in fase intensiva.

2 COMMENTS

Comments are closed.