Pubblicità

La NGASR è una scala di valutazione infermieristica utile per misurare il rischio suicidiario nella persona assistita.

La NGASR (Nurses’ Global Assessment of Suicide Risk) è una scala di valutazione infermieristica che permette la valutazione del rischio suicidiario in pazienti con disturbi psichici conclamati o possibili.

La scala è composta da 15 item:

  • Assenza di speranza (3 punti);
  • Evento di vita stressante, esempio perdita di lavoro, difficoltà economica, processi legali in atto (1 punto);
  • Presenza di pensieri/voci a matrice persecutoria (1 punto);
  • Presenza di stato depressivo (3 punti);
  • Ritiro sociale (1 punto);
  • Avvertimenti di intenti suicidiari (1 punto);
  • Elaborazione di un piano suicidiario (3 punti);
  • Familiarità per patologia psichiatrica e/o episodi suicidiari (1 punto);
  • Recente lutto o rottura di rapporto sentimentale (3 punti);
  • Anamnesi positiva alle psicosi (1 punto);
  • Vedovanza (1 punto);
  • Precedenti tentativi di suicidio (3 punti);
  • Storia di deprivazione economica (1 punto);
  • Storia di abuso di alcolici (1 punto);
  • Presenza di malattia terminale (1 punto).

In base ai risultati della somma della compilazione, si possono individuare quattro livelli diversi di rischio:

  • da 0 a 5: livello di rischio basso;
  • da 6 a 8: livello di rischio intermedio;
  • da 9 a 12: livello di rischio alto;
  • da 12 a 15: livello di rischio estremamente alto.

Occorre sempre tenere a mente che nel caso del rischio suicidiario occorre valutare olisticamente la persona: affidare la valutazione alla sola scala di valutazione comporta a sua volta una stima non aderente e, quindi, una pianificazione inadeguata di obiettivi e interventi.

Le Scale di Valutazione Infermieristica.