Brief Pain Inventory
Pubblicità

La Brief Pain Inventory (BPI) è un strumento per la valutazione del dolore nei pazienti affetti da patologie oncologiche e non!

La Brief Pain Inventory (BPI) è una scala multidimensionale per la valutazione del dolore. Questa scala di valutazione è realizzata dal Pain Research Group dell’OMS in collaborazione con il centro di monitoraggio e cura della sintomatologia dei tumori.

Infatti, inizialmente tale scala di valutazione nasceva per coloro che erano affetti da patologie tumorali, ad oggi invece è applicata anche a chi non ne è affetto, in quanto ha dimostrato la propria efficienza in ambedue i casi.

La scala BPI prende in considerazione due fattori fondamentali:

  • La quantificazione dell’intensità del dolore,
  • La disabilità che il dolore provoca nella vita del paziente.

Esse sono misurate attraverso la somministrazione di scale numeriche da 0 a 10, comprendenti anche delle domande riferite alle aree fisiche e psico-sociali.

Al paziente vengono poste anche una serie di domande relative alle 24 ore precedenti all’inizio del dolore percepitosi nel momento dell’intervista.

Leggi anche:

Scale di valutazione del dolore.

La rilevazione del dolore è diventata obbligatoria con l’entrata in vigore della Legge 38 del 15 marzo 2010, la quale sostiene che all’interno della cartella medico-infermieristica si riporti una sezione adibita alla rilevazione del dolore, diventando così quasi un quinto parametro vitale da monitorare durante tutto il ricovero, dall’ingresso alla dimissione.