Classificazione ASIA: definizione danno neurologico per medici, fisioterapisti e infermieri della riabilitazione.

ASIA-QST: scala definizione danno neurologico per medici, fisioterapisti e infermieri della riabilitazione.

Scala ASIA validata per gli ambiti riabilitativi.

Definire con criteri oggettivi e semplificati la valutazione neurologica a livello sensitivo e motorio di un danno spinale è fondamentale in campo clinico, riabilitativo e sperimentale per assistere il paziente.

Giungere a standard di misura e di valutazione a livello riabilitativo è fondamentale, come anche nello studio delle mielolesioni arrivare a criteri di valutazione obiettivi e riproducibili. Questi sono i criteri da cui è nata all’inizio degli anni ’80 del secolo scroso la scala ASIA che letteralmente riprendere il nome dell’American Spinal Injury Association. La classificazione di A.S.I.A. serve per poter definire con correttezza di termini tutte le lesioni midollari: tetraplegia, paraplegia, dermatomero, miomeri, livello neurologico, livello di conservazione della sensibilità, livello motorio, livello scheletrico o vertebrale, lesione completa, lesione incompleta, zone di parziale conservazione (ZPP), sindrome clinica centromidollare, sindrome di Brown-Sequard, sindrome spinale anteriore, sindrome del cono midollare, sindrome della cauda equina.

Ad oggi ASIA Classification è un codice di criteri e termini specifici per aiutare nella comunicazioni tutti coloro che prendono parte al processo riabilitativo, siano essi medici. fisioterapisti, infermieri, logopedisti o tecnici occupazionali. Tale classificazione serve a rappresentare il livello neurologico di una lesione mielica venga identificato dal più caudale segmento del midollo spinale che presenti integre le funzioni sensitive e motorie da entrambi i lati del corpo.

Per essere iù precisa possibile la classificazione A.S.I.A. identifica dei punti chiave sensitivi corrispondenti ai 28 dermatomeri per ogni lato del corpo, oltre ad una serie di muscoli chiave riferentisi a 10 differenti miomeri per ogni lato del corpo. Attraverso un esame neurologico di forza muscolare e sensibilità, rispettivamente nei vari punti chiave sarà possibile definire:

a) il livello neurologico motorio e sensitivo.

b) un punteggio sensitivo finale (per la sensibilità tattile il Light Touch Score, per la dolorifica il Pin Prick Score) utilizzando una scala a punti da 0 (assenza di sensibilità) a 2 (normale sensibilità), assegnando un punteggio ad ogni punto sensitivo chiave testato e procedendo alla somma finale

c) un punteggio motorio finale (Motor Score) utilizzando la conosciuta scala per la valutazione della forza muscolare, con punti da 0 a 5, assegnando ad ogni muscolo chiave il rispettivo punteggio e procedendo alla somma finale.

I punteggi ed i livelli definiti secondo i criteri della A.S.I.A. Classification danno importanti informazioni sulla gravità della menomazione (impairment) come del resto fa la ASIA IMPAIRMENT SCALE.

 

Potrebbe interessarti...