Pubblicità

Glasgow Coma Scale: per la Valutazione neurologica infermieristica in pazienti in stato di coma o trauma cranico.

La Glasgow Coma Scale (GCS) è la più diffusa scala di valutazione neurologica infermieristica utilizzata in caso di stato comatoso o trauma cranico.

Il suo utilizzo è stato proposto in principio per la valutazione degli effetti neurologici del trauma cranico, successivamente il suo utilizzo è stato esteso anche ad altri settings quali stoke unit e terapia intensiva.

La valutazione avviene assegnando dei valori numerici fino ad un massimo di 15 con cut-off fissato nel numero 8, sotto o pari al quale si presenta uno stato comatoso.

Gli elementi da valutare sono:

  1. Apertura degli occhi.

La valutazione numerica passa assegnando come valori:

  • 1 punto occhi continuativamente chiusi;
  • 2 punti apertura allo stimolo doloroso;
  • 3 punti apertura allo stimolo verbale;
  • 4 punti apertura spontanea.
  1. Risposta verbale.

La valutazione numerica avviene assegnando:

  • 1 punto nessuna risposta;
  • 2 punti emette lamenti;
  • 3 punti pronuncia parole sconnesse fra loro;
  • 4 punti si presenta confuso:
  • 5 punti risposte appropriate.
  1. Risposta Motoria.

La valutazione numerica avviene assegnando:

  • 1 punto nessuna risposta;
  • 2 punti risposta se stimolo estensivo;
  • 3 punti risposta se stimolo flessivo;
  • 4 punti ritrazione a stimolo doloroso;
  • 5 punti risposte a stimolo doloroso con sua localizzazione;
  • 6 punti risposta coerente al comando verbale.

Da tener contro che la GCS non è stata ritenuta adatta a pazienti pediatrici sotto ai 36 mesi di vita.

Scale di Valutazione Assistenza Infermieristica.