histats.com

Marjory Gordon ed i modelli assistenziali.

Marjory Gordon ed i modelli assistenziali.

Ecco i Modelli Assistenziali realizzati da una delle ideologhe del nursing a livello mondiale.

Per poter avere una visione totale di ogni singolo individuo assistito bisogna analizzare ogni sua azione e necessità, conoscendone le abitudini. Per poter semplificare la valutazione delle varie sfere personali di un individuo, applicando un approccio olistico nel trattamento infermieristico del paziente, Marjory Gordon propose una suddivisione in modelli funzionali.

Che cos’è per M. Gordon un modello?

Con il termine “modello” si rappresenta una “serie di azioni” che si ripetono nel tempo a livello conscio o non.

Quali sono i modelli proposti da Gordon?

M. Gordon propose 11 modelli funzionali all’interno dei quali si possono raggruppare i comportamenti e le necessità degli esseri umani:

  1. Modello di percezione e gestione della salute: definisce la visione che la persona assistita ha della propria saluta e di come la gestisce.
  2. Modello nutrizionale e metabolico: viene definito la tipologia di alimentazione assunta, l’apporto metabolico di sostanze e nutrienti. Ne fanno parte anche la valutazione di sistemi correlati alla tipologia di alimentazione, come ad esempio le condizioni della pelle, delle mucose, dell’altezza e del peso.
  3. Modello di eliminazione: viene definita l’ eliminazione intestinale ed urinaria dell’individuo nelle sue caratteristiche di maggior interesse: frequenza, quantità, qualità e tipologia.
  4. Modello di attività ed esercizio fisico: all’interno di questo modello vengono analizzati tutti i comportamenti della vita quotidiana, dalle attività più semplici a quelle più complesse, comprendendo anche lo sport.
  5. Modello di riposo e sonno: l’alternanza circadiana di sonno, veglia e riposo vengono analizzate nel loro susseguirsi, sia a livello qualitativo che quantitativo
  6. Modello cognitivo e percettivo: vista, udito, tatto, gusto ed olfatto: i 5 sensi presi in considerazione in base a come funzionano e se hanno bisogno di ausili o apparecchiature esterne.
  7. Modello di percezione di sé: viene messo in evidenza il rapporto che ogni singolo individuo ha con se stesso, gli atteggiamenti nei propri confronti.
  8. Modello di ruoli e di relazioni: viene sottolineato il rapporto che ogni singolo individuo ha con le persone circostanti e le relazioni che riesce ad instaurare.
  9. Modello di sessualità e riproduzione: rappresenta la percezione del singolo individuo in rapporto alla propria sfera sessuale; comprende il momento riproduttivo vissuto dalla donna (pre o post menopausa) e le problematiche percepite correlate ad esso.
  10. Modello di coping e di tolleranza allo stress: si sottolinea come un individuo risponde allo stess a cui è sottoposto, le capacità di controllo e tolleranza.
  11. Modello di valori e convinzioni: vengono riportati i valori e le convinzioni (religiose o meno) che influiscono sul processo di cura della persona

Hai trovato interessanti questi appunti? Scopri tutti gli altri Appunti Concorsi di AssoCareNews.it!

Dott.ssa Lorisa Katra

Infermiera AUSL Modena, Ex studente AOU Careggi, Social Media Manager di AssoCareNews.it. Forte sostenitrice della relazione e della comunicazione. Curiosità, gentilezza e passione per il cambiamento sono miei punti cardine. Quando svesto la casacca non esiste dolce che non possa preparare.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394