histats.com
domenica, Novembre 27, 2022
HomePrimo PianoCronacaCodice Verde per un Aneurisma non riconosciuto. Infermiere a Processo per decesso...

Codice Verde per un Aneurisma non riconosciuto. Infermiere a Processo per decesso di un Paziente.

Pubblicità

Per un infermiere del San Luigi Gonzaga di Orbassano, a processo per il decesso di un paziente di sessantasei anni avvenuto il 23 gennaio 2019, la procura ha chiesto una condanna a un anno di reclusione per omicidio colposo.

Quel giorno, intorno alle 14:30, il 66enne si era presentato al pronto soccorso lamentando forti dolori inguinali. Al triage gli era stato assegnato il codice verde poiché l’infermiere ha ritenuto stazionaria la situazione del paziente. Così è stato fino alle 21:15 quando, dopo un ulteriore controllo, l’uomo era stato trasferito al reparto di chirurgia vascolare. Ma purtroppo il tragico epilogo: l’uomo muore poche ore dopo per shock emorragico a causa della rottura di un aneurisma dell’aorta addominale. Secondo gli inquirenti, il paziente, che ha atteso ben sette ore in pronto soccorso, non è stato visitato in tempo da un medico.

“L’imputato è stato imprudente”, sono le parole del pubblico ministero Giovanni Caspani. “L’uomo sembra avesse informato l’infermiere di essere stato sottoposto a un precedente intervento di chirurgia vascolare – ha spiegato il pubblico ministero – E se anche così non fosse stato, il cambiamento della sua situazione psicofisica avrebbe dovuto convincerlo ad assegnarli un codice giallo. L’assegnazione del codice d’urgenza, infatti, determina anche gli orari con cui le condizioni del paziente vengono rivalutate». Per la procura l’infermiere ha avuto un atteggiamento negligente.

Valentina DattiloQuotidiano Piemontese

Leggi anche:

Aneurisma dell’Aorta: cause, sintomi, diagnosi e trattamento.

Comitato di Redazione
Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394