Codice Deontologico Infermieri: per AISTOM e FINCOPP ottimo lavoro!

Codice Deontologico Infermieri: per AISTOM e FINCOPP ottimo lavoro!

Così la partnership con gli infermieri stomaterapisti si rafforza.

L’Associazione Italiana Stomizzati (Aistom) e la Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico (Fincopp) si complimentano con la Presidente Fnopi dr.ssa Barbara Mangiacavallie il dr. Tonino Aceti, portavoce Fnopi per aver attivato la Consulta Nazionale delle Associazioni dei Pazienti e dei Cittadini. E’ la prima volta a nostra memoria che una Federazione di professionisti sanitari coinvolge il mondo del volontariato e delle associazioni pazienti nel mettersi in “Rete” e migliorare il Codice Deontologico di una importante professione sanitaria, quella degli Infermieri e degli Infermieri pediatrici. A riferirlo Francesco Diomede, segretario nazionale AISTOM e Presidente FINCOPP.

Aistom e FINCOPP, in “Rete”, hanno sempre creduto nella preziosa attività professionale svolta dagli infermieri sui posti di lavoro e nell’universo del volontariato, poiché tanti sono gli infermieri che dopo l’orario di lavoro svolgono attività di volontariato socio-sanitario nei Centri Riabilitativi Aistom e FINCOPP.

Infatti, gli infermieri stomaterapisti riabilitano le persone stomizzate dal lontano 1973, anno in cui fu fondata l’Aistom in Italia e dal 1982 con l’avvio della prima Scuola nazionale in Stomaterapia; per l’incontinenza e le disfunzioni del pavimento pelvico l’identica cosa accade oggi con FINCOPP che da vent’anni ha Centri Riabilitativi sparsi nel Territorio nazionale e sette anni fa ha attivato la Scuola Nazionale per professionisti sanitari della continenza e del pavimento pelvico. 

“Con questo messaggio vogliamo non solo ringraziare tutti gli infermieri che ogni giorno si prodigano per migliorare la nostra “qualità e quantità di vita” sottraendo tempo prezioso alle proprie famiglie, ma vogliamo anche ringraziare la Fnopi, la Presidente Barbara Mangiacavalli, e il suo portavoce dr. Tonino Aceti,  per la sensibilità mostrata verso le persone che in Italia soffrono di incontinenza urinaria, fecale e stomale” – conclude Diomede.

Potrebbe interessarti...