Pubblicità

Mistero sulla presunta smentita di Claudia Alivernini rispetto alle minacce ricevute sui social. La prima Infermiera vaccinata contro il Covid in Italia è ora al centro di un giallo mediatico.

Come sempre la nostra redazione è onesta con i lettori e sa ammettere i propri errori. Su Claudia Alivernini, prima Infermiera vaccina in Italia contro il Covid, continuano a girare Fakenews, come la presunta smentita da parte di un fantomatico studio legale (riportato anche dalla nostra testata dopo un dispaccio di Fanpage).

Ma oggi i colleghi di Open ricostruiscono tutta la vicenda: LINK.

Purtroppo in questi giorni non siamo riusciti ad accedere alla nostra posta elettronica per problematiche sul server e non possiamo verificare ulteriormente, ma sicuramente ci siamo fidati dell’autorevolezza di una testata generalista nazionale come Fanpage. Allo stesso tempo dalla Alivernini non è giunta alcuna ulteriore smentita alla smentita, pertanto tutto è legato dietro al mistero più profondo.

Il fatto più increscioso è che dopo le presunte aggressioni alla collega si è scatenato il finimondo sui social, con la professione scesa in campo in prima linea (vedi nota FNOPI – OPI Roma) per condannare le presunte violenze verbali nei confronti di Claudia, rea di aver accettato di farsi immunizzare per prima mediante il vaccino proposto da Pfizer-Biontech allo Spallanzani di Roma.

Avevano difeso la Alivernini anche importanti esponenti politici e di governo, come pure erano scese in campo le principali organizzazioni professionali italiane e non solo.

Ricapitolando: la notizia è vera e va smentita o la smentita è falsa e va a sua volta smentita?

Solo Claudia ora può dirci la verità. Attendiamo sue notizie.

Leggi anche:

Solidarietà alla collega infermiera Claudia Alivernini da FNOPI e OPI Roma.

Claudia Alivernini, prima Infermiera vaccinata contro il Covid: “mai ricevuto minacce sui social”.

1 COMMENT

Comments are closed.