histats.com
venerdì, Gennaio 28, 2022
HomePrimo PianoCronacaCaso Pogggiali. L'Infermiera assolta dai Tribunali, ma non dal suo Ordine. Lei...

Caso Pogggiali. L’Infermiera assolta dai Tribunali, ma non dal suo Ordine. Lei chiederà reintegra dopo radazione.

Pubblicità

Il caso di Daniela Pogggiali fa ancora discutere all’interno del mondo sanitario. L’Infermiera è stata assolta dai Tribunali, ma non dal suo Ordine. Lei chiederà reintegra dopo radiazione. Sarà però difficile ottenerla.

Per i Tribunali italiani Daniela Poggiali, quella che per anni è stata definita un mostro e addirittura additata come Infermiera Killer, è innocente e lei ora richiederà la reintegra nell’albo degli iscritti all’OPI di competenza. Lo potrà fare tra 4 anni. Infatti, il decreto definitivo di radiazione emanato contro di lei dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Ravenna arrivò nel 2020 a termine di un lunga arringa dovuta ad una serie di foto di Pazienti deceduti pubblicate sui social-network.

L’Infermiera, come noto, lavorava in pianta stabile presso l’Unità Operativa di Medicina dell’Ospedale “Umberto I” di Lugo (RA). Fu accusata dell’omicidio di due assistiti nelle corsie d’ospedale mediante somministrazione di potassio in vena, ma dopo una serie infinita di processi è stata definitivamente assolta.

Non l’ha assolta l’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Ravenna che, per le foto di cui si è detto, ha deciso di eliminarla dall’elenco degli iscritti e pertanto di radiarla di fatto dall’Albo Nazionale degli Infermieri. La Poggiali ha contravvenuto a quanto sancito in maniera perentoria nel Codice Deontologico dell’Infermiere. Sia quello vecchio del 2009, sia quello nuovo del 2019 parlano chiaro: è vietato ledere l’immagine degli Infermieri e dei loro assistiti mediante qualsivoglia mezzo, ivi compresi quelli telematici.

La norma in materia, tuttavia, prevede la possibile reintegra della Poggiali a distanza di 5 anni dalla radiazione, sempre che la stessa si sia “redenta” e non sia più pericolosa per l’immagine della categoria. In una recente intervista aveva dichiarato di essersi pentita profondamente della pubblicazione di quelle foto.

Il problema sta tutto in quello che deciderà di fare tra 4 anni l’OPI ravennate. Al momento la Poggiali resta fuori dalla professione, anche se lei in una recente intervista ha dichiarato di voler “tornare a fare l’Infermiera nei reparti”.

Cosa accadrà? Lo si vedrà tra meno di un lustro, nel frattempo la Poggiali ha tutto il diritto di rifarsi una vita e di ritornare ad operare nella società civile… ma non come Infermiera, per le cose che già son state dette.

Leggi anche:

Infermiera Poggiali assolta dopo essere stata accusata di duplice omicidio.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394