histats.com
lunedì, Giugno 21, 2021
Pubblicità
HomeInfermieriCarlo, Infermiere: La pandemia è la migliore scusa per togliere i diritti...

Carlo, Infermiere: La pandemia è la migliore scusa per togliere i diritti a noi lavoratori.

Carlo, Infermiere: Questa pandemia è la migliore scusa per togliere i diritti sacrosanti di noi lavoratori. Che vergogna!

Carlo, Infermiere, ci scrive il suo pensiero riguardo all’utilizzo dell’emergenza covid come causale per l’annullamento di alcuni diritti decennali.

“Cara redazione di AssoCareNews.it,

vi scrivo per denunciare una realtà condivisa in molte realtà italiane.

Mi chiamo Carlo, lavoro nel pubblico a P*. In diversi anni di lavoro mai come in questo momento vedo fagocitare i nostri diritti da parte dell’Azienda.

Gli ordini di servizio vengono fatti continuamente, anche per essere reperibile. Infatti una giornata coperta da congedo non permette di mantenere la reperibilità e dato che vengono attivate piuttosto frequentemente è ovvio che l’azienda ha bisogno di soldatini sempre disponibili.

Abbiamo il diritto a toglierci le tute ogni 4 ore ma non avviene praticamente mai.

Abbiamo il diritto al libero ma anche quello viene calpestato. Ma non solo una volta, qui si parla di due o tre volte al mese su 6 turni in quinta.

Le ore di permesso studio sono revocate a discrezione dell’azienda, le ferie sospese e c’è chi cerca di farti sentire in colpa se prendi un giorno di congedo per una visita medica (è successo anche ultimamente a un mio collega che si è sottoposto a una TC).

Non so che dire, anzi una domanda ce l’ho. Quando passerà il Covid torneremo alla normalità o saremo talmente abituati che lasceremo perdere tutto quello che abbiamo perso?

So che non abbiamo risposta, solo ipotesi.

Grazie se mi pubblicherete.

Carlo”.

 

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394