Pubblicità

Infermieri, OSS e Professionisti Sanitari: trecentomila lavoratori della Sanità con il fiato sospeso. Dipende tutto dalle prossime 4 settimane.

Infermieri, OSS e Professionisti Sanitari col fiato sospeso. Dopo mesi di sacrifici, contagi e decessi, il riconoscimento economico comunque promesso più volte dalle istituzioni dovrebbe finalmente arrivare.

Sono stimati trecentomila lavoratori aventi il diritto di ottenere il bonus ma la situazione è quasi ovunque nebulosa.

Se in Toscana pare certo che domani 27 maggio debba arrivare una prima tranche del bonus, già nel vicino Lazio si andrà invece al 27 giugno.

In Emilia Romagna alcuni hanno già beneficiato del bonus (anche se la maggior parte ne beneficerà in questi giorni), in Veneto dovrebbe essere saldato un premio molto alto (1200 euro forse già domani) mentre in Piemonte è bufera sull’accordo che in proporzione premia più la dirigenza che il comparto.

Al di là delle naturali differenziazioni regionali, il fiato sospeso resta anche alla luce di quanto è successo con i famosi 100 euro previsti dal decreto Cura Italia: una vera beffa che ha premiato solo pochissimi rispetto agli aventi diritto.

In queste ore si vedrà l’evolversi della situazione semplicemente con i fatti: l’arrivo della busta paga. Che di promesse ne sono arrivate sempre tante.