busta paga
Pubblicità

Bonus Covid19 Infermieri: gruppo di colleghi scopre calcoli in busta paga errati con un ammanco di 127 euro di media.

Bonus Covid19: in busta paga oltre la beffa, l’inganno (probabilmente non voluto).

Un gruppo di colleghi lombardi ha scoperto un grossolano errore di calcolo che li ha danneggiati nella cifra finale. E non di poco.

Tutto è iniziato a fine giugno, con l’arrivo della busta paga contenente il famoso Bonus Covid19.

Momento sotto i riflettori di tutti i lavoratori. Infatti il percorso per la decisione politica ed il raggiungimento delle attuali cifre è stata strada lunga e tortuosa.

Coronavirus, Regione Lombardia: 82 milioni per Infermieri, Medici, OSS e Professioni Sanitarie.

Arrivata la busta alcuni colleghi impegnati in prima linea si sono visti saldare cifre di Bonus sui 700 euro netti circa, contro gli 800-900 di netto da previsione.

Grazie al passaparola e alla conoscenza tra reparti, alla fine si è formato un gruppo di circa una ventina di colleghi che si sono rivolti ad uno studio contabile, scoprendo la beffa: una media di 127 euro netti di ammanco finale grazie ad errori di calcolo.

Questi soldi, sottratti dal totale dovuto, rappresentano di media il 14% del totale, una percentuale che difficilmente non sarebbe saltata all’occhio di un dipendente lavoratore.

Grazie alla consulenza contabile, i colleghi si rivolgeranno all’amministrazione dell’Azienda con la lettera di un professionista autorevole. Nella speranza di ottenere i soldi mancanti.

Vi terremo aggiornati su AssoCareNews.it.