histats.com
venerdì, Marzo 1, 2024
HomeIn evidenzaAnche gli Infermieri Palladino (Italexit) e D'Aiello (UP) alla caccia di uno...

Anche gli Infermieri Palladino (Italexit) e D’Aiello (UP) alla caccia di uno scranno in Parlamento.

Pubblicità

E salgono ad 8 i candidati Infermieri per un posto in Parlamento. A Mammì, Mozzi, Serratore, Ragatzu, Marletta e De Mattia si aggiungono Enzo Palladino e Luciano D’Aiello.

Anche se con poche possibilità di essere eletti scendono comunque in campo per un posto in Parlamento gli infermieri Enzo Palladino (Italexit) e Luciano Aiello (Unione Popolare). Il primo (53nanni) è iscritto all’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Ancona ed è un no-vax convinto, il secondo (39 anni) all’OPI di Foggia.

Ad annunciale la sua candidatura nel movimento di Gianluigi Paragone è stato lo stesso Palladino sul suo profilo Facebook, che si presenta come capo-lista al senato: “carissimi amici, conoscenti e colleghi, comunico ufficialmente la mia candidatura per il Senato della Repubblica con Italexit; sono emozionato, onorato ed orgoglioso di far parte di questa squadra; scherzando con un amico, qualche mese fa, mi chiedeva se mi sarei candidato: O con Italexit o con nessuno, ho risposto ed è successo; è la prima volta nella mia vita che mi candido per una competizione politica e fino ad una quindicina di mesi fa non lo avrei mai immaginato: svolgevo una “tranquilla” vita da infermiere; le cose sono cambiate dall’aprile del 2021 allorquando ho capito che qualcosa stesse cambiando nella nostra culla democratica guadagnata con fatica e sangue dai nostri nonni; è cominciato da un vero e proprio ricatto di Stato a cui sono subito succedute una visione monotematica e unidirezionale della scienza ed una subdola censura dell’espressione di pensiero; le restrizioni di libertà ed il terrorismo psicomediatico hanno fatto il resto; il potere governativo ha creato presupposti per creare i Guelfi e Ghibellini del 2021; nonostante la miopia ne ho viste tante; adesso vorrei poter rappresentare nelle sedi opportune la tristezza, la delusione, la mortificazione ed il sentimento di abbandono di Stato di cui tanti cittadini sono stati destinatari; uno Stato disumano la cui malvagità, forse, non ha precedenti; e non è una questione di essere favorevoli o meno a procedure vaccinali; il mio lavoro mi ha fatto conoscere persone estranee alla fantasia appartenenti ad un mondo reale; non solo quindi i destinatari del ricatto, dapprima il personale sanitario, poi insegnanti, forze dell’ordine; già, anche personale delle forze dell’ordine; tra questa gente, spesso odiata, la confessione imbarazzante di qualcuno di loro: avete ragione ma noi siamo soldati, ho mia moglie che lavora in ospedale e non vorrei incontrarla durante una manifestazione; storie singolari ma tutte unite da intensa umanità; il mio pensiero va a quei ristoratori o baristi che pur di aiutare i dipendenti (con famiglie) hanno avuto perdite economiche e poi hanno chiuso pure l’attività; danneggiate piccole e medie imprese, danneggiato il piccolo commercio e l’artigianato, danneggiate famiglie; tutte queste storie, se avrò la forza dei cittadini, le porterò in Parlamento; questa candidatura mi permetterà di parlare nelle piazze senza avere su di me gli occhi attenti delle forze dell’ordine; potrò dire liberamente ciò che penso e non lo avrei potuto fare meglio in un partito diverso da Italexit; per chi vorrà, ci vedremo nelle piazze delle città delle Marche”.

Si schiera invece con l’Unione Popolare di Luigi De Magistris il collega Infermiere Luciano D’Aiello, noto per le sue battaglie sindacali nell’USB e per quelle anti-razziste. Sarà terzo nel listino di UP nella circoscrizione pugliese Foggia-Cerignola-Andria alla Camera dei Deputati. Per lui le possibilità di essere eletto è pari allo zero, ma ha deciso di scendere in campo per dare man forte all’estrema sinistra.

Ecco tutti gli altri candidati infermieri:

Altre due Infermiere candidate in Parlamento: si tratta di Ragatzu (Forza Italia) e Marletta (+Europa).

Anche Infermiere no-vax candidato in Parlamento: è Mariano De Mattia (movimento Vita).

Oltre a Mammì altre due Infermiere candidate alle Politiche del 2022: Mozzi (UP) e Serratore (M5S).

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394