annamaria corapi
Pubblicità

Addio ad Annamaria Corapi, infermiera della brest unit dell’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro. Il fratello: Ha dovuto attendere 9 giorni il primo tampone!

Addio ad Annamaria, 43° infermiera italiana deceduta per Covid.

La collega, apprezzata da tutti, lavorava presso la Brest Unit del Pugliese-Ciaccio di Catanzaro.

La tragedia porta la denuncia del fratello, che ha rilasciato pesanti dichiarazioni alla testata Calabrianews.it:

“Fino a venerdì 2 ottobre mia sorella è stata al lavoro. Domenica 4, nella sua abitazione di Girifalco, Annamaria ha cominciato ad avvertire i primi sintomi di malessere: febbre alta e tosse. Lunedì 5, secondo protocollo, ha contattato il suo medico curante per segnalare questi sintomi”.  In quel momento la donna ha comunicato lo stato di malattia all’Azienda.

Sempre lunedì 5 ottobre il medico curante ha spedito una PEC al servizio di prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro, richiedendo “un tampone Sars Covid per Corapi Annamaria, soggetto immunodepresso con virosi respiratoria e febbricitante, infermiera presso l’Ospedale di Catanzaro”.

“9 giorni di attesa in cui il virus – aggiunge addolorato il fratello – si è mangiato i polmoni di mia sorella. Lei mi ha scritto  sul telefono alle 17 di giorno 15 ottobre e dopo due ore ho perso i contatti con lei. Alle 21 il medico, dopo tanta insistenza, mi ha riferito che il quadro clinico era gravissimo. Dopo poco tempo è arrivato il decesso”.

La redazione tutta si stringe attorno al dolore della famiglia.

Coronavirus. Ecco tutti gli Infermieri morti per Covid-19.

2 COMMENTS

Comments are closed.