histats.com
sabato, Ottobre 23, 2021
Pubblicità
HomePrimo PianoCorsi ECM, Eventi, ConvegniA Genova il congresso degli Infermieri d'eccellenza in Italia: nasce il primo...

A Genova il congresso degli Infermieri d’eccellenza in Italia: nasce il primo Sigma Chapter nel nostro Paese.

A Genova presentato durante il Sigma Chapter Italiano dedicato agli Infermieri d’eccellenza operanti nel nostro Paese. Ad organizzare l’evento la docente universitaria e ricercatrice Loredana Sasso.

A Genova oggi, 16 settembre 2021, si scrive la storia dell’Infermieristica cosiddetta d’eccellenza grazie alla Prima Conferenza del Chapter italiano di Sigma sul tema “Il benessere degli infermieri e gli outcome dei pazienti”. Referente nazionale del gruppo è Loredana Sasso, Docente di Infermieristica presso l’Università degli Studi di Genova e tra i massimi punti di riferimento professionale e didattico degli Infermieri Italiani.

“I leader dei Sigma Chapter sono volontari che promuovono l’eccellenza infermieristica nelle comunità di tutto il mondo. In tale ottica è importante che i suoi componenti facciano la differenza sia a livello locale, sia a livello regionale”.

L’intervento della Presidente Barbara Mangiacavalli.

Tanti i relatori, moltissimi di levatura nazionale ed internazionale. Non era presente all’evento direttamente la presidente FNOPI Barbara Mangiacavalli (perché impegnata in altre iniziative istituzionali), che è intervenuta tuttavia mediante collegamento “on line”.

La presidente FNOPI Barbara Mangiacavalli intervenuta da remoto.
La presidente FNOPI Barbara Mangiacavalli intervenuta da remoto.

Mangiacavalli ha condiviso, a nome della Federazione Nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche, le finalità dell’iniziativa che permette a tanti Infermieri italiani di rendersi giustamente protagonisti su contesti internazionali. E ciò perché l’Infermieristica nostrana non è seconda a nessuno, così come dimostrano gli attestati di stima che giungono da tutti i mondo nei confronti di nostri colleghi impegnati nella clinica, nella ricerca e nella formazione.

Il congresso.

Il congresso è partito poco fa presso Centro congressi del Policlinico San Martino di Genova. Come dicevamo si tratta della prima Conferenza Internazionale del Chapter italiano di Sigma – Alpha Alpha Beta. L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Genova. La commissione scientifica dell’evento è composta dalla stessa Sasso, da Annamaria Bagnasco, Milko Zanini, Gianluca Catani, Gennaro Rocco e Alessandro Stievano.

L’evento è stato suddiviso in due parti, con relazioni magistrali di più colleghi provenienti da ogni parte d’Italia e da Paesi esteri. E’ stato permesso anche a chi voleva di presentare i propri Poster relativi a studi e ricerche sull’assistenza infermieristica in Italia (premiati al termine dell’iniziativa).

A moderate i lavori sono intervenuti Milko Zanini, nella sua veste di ricercatore presso l’Università degli Studi di Genova e tesoriere di Sigma Italia, e Gianluca Catania, collega ricercatore presso il medesimo ateneo ligure e segretario del Chapter Sigma Italia).

Emblematici i saluti di rito del Coordinatore di Sigma Europe Region, Marie Luise Luiking, collegata “on line” come la Mangiacavalli.

L’intervento della Sasso.

I leader dei Sigma Chapter sono volontari che promuovono l’eccellenza infermieristica nelle comunità di tutto il mondo. In tale ottica è importante che i suoi componenti facciano la differenza sia a livello locale, sia a livello regionale.

Tra gli obiettivi del gruppo di lavoro di Sigma la Sasso ha ricordato:

  • il conseguimento di risultati formativi eccellenti nell’infermieristica;
  • l’ulteriore sviluppo delle qualità di leadership;
  • la promozione di elevati standard professionali;
  • l’incoraggiamento del lavoro creativo in tutti gli ambiti assistenziali diretti e indiretti;
  • il rafforzamento necessario dell’impegno negli ideali infermieristici;
  • una rimodulazione pensata degli obiettivi della professione infermieristica.

Tutto questo lo si fa solo creando sistema. La rete, il network, sono necessari per pensare o ripensare ad una Infermieristica al passo coi tempi anche in Italia. La Pandemia Covid ha messo la professione davanti ad una scelta: progredire o regredire. La prima strada è praticamente obbligata. Ci sono all’uopo tante potenzialità in Italia che vanno assolutamente individuate e valorizzate.

Sasso si è trattenuta a lungo sul tema “Alpha Alpha Beta, il primo Chapter italiano. Il suo contesto e la sua evoluzione”. Ospitare in Italia un Chapter di Sigma significa iniziare a promuovere anche nel nostro Paese uno sviluppo professionale di natura differente e in prospettiva extra-nazionale. Così facendo si riconoscono le leadership a livello locale (proposito principale di Sigma) e si agevolano interazioni e confronti tra i protagonisti principali della professione infermieristica a livello internazionale.

L’intervento di Gennaro Rocco.

Molto seguito e plaudito anche l’intervento di Gennaro Rocco sul tema “Centro di eccellenza per la cultura e la ricerca infermieristica, il suo contesto e la sua evoluzione“. La sua relazione si è focalizzata sulla ricerca infermieristica in Italia e sui lavori realizzati in alcuni centri di eccellenza, che hanno dato poi vita a riforme e a possibili riforme anche in fase embrionale.

L’intervento di Annamaria Bagnasco.

Sullo stesso tenore anche Annamaria Bagnasco, docente ordinario presso l’Università degli Studi di Genova e vicepresidente del chapter Sigma Italia. La professoressa si è soffermata su alcune progettualità realizzare dall’ateneo genovese.

L’intervento di Linda Aiken.

Attesa per l’intervento di Linda Aiken (Infermiera e Ricercatrice in USA) sul tema “Esiti infermieristici e benessere degli infermieri” nella sessione pomeridiana della Conferenza.

Si intratterrà sui cosiddetti “nursing sensitive outcomes”, facendo emergere risultati rilevanti e dimostrando che nei contesti in cui le carenze di personale sono maggiori, gli esiti sui pazienti sono peggiori. Gli esiti diventano spesso impattanti sul benessere dei Professionisti della Salute, tra cui gli Infermieri e gli Infermieri Pediatrici.

L’intervento di Roger Watson e Mark Hayter.

Attesa anche per la relazione di Roger Watson sul tema “Mantenere i nuovi assunti infermieri nella professione infermieristica” e di Mark Hayter sul tema “Le esperienze degli infermieri nello sviluppo del processo di mindfulness e il suo impatto sul benessere infermieristico”.

L’intervento di Thomas Kearns e Chiara Dall’Ora.

Relazioni magistrali saranno tenute da Thomas Kerns, che si intratterrà sul tema “L’impatto dello sviluppo professionale continuo sul benessere e la soddisfazione degli infermieri” e da Chiara Dall’Ora sul tema “L’impatto della durata del turno di lavoro sul benessere degli infermieri”; mentre chiuderà i lavori, prima dei saluti di rito della Sasso, Fiona Timmins, che parlerà di “Modelli e tendenze del benessere degli infermieri e gli outcome dei pazienti nel/sul Journal of Nursing Management”.

In conclusione.

Una bella iniziativa che merita più spazio e che non può essere “rilegata” solo su Genova, ma che merita di avere risalto nazionale. Tempo al tempo.

L’Infermieristica e l’Infermieristica d’eccellenza devono iniziare a fare sistema anche nel nostro Paese, come accada da decenni altrove. Non a caso la “nostra” infermieristica si basa quasi esclusivamente su teorie e teoriche d’altri Paese, tra cui USA, Canada, Australia e Inghilterra.

Ha collaborato alla stesura del servizio Federica Putzu – OPI Genova.

Dott. Angelo Riky Del Vecchiohttp://www.angelorikydelvecchio.it
Nato in Puglia, vive e lavora in Puglia, Giornalista, Infermiere e Scrittore. Già direttore responsabile di Nurse24.it, attuale direttore responsabile del quotidiano sanitario nazionale AssoCareNews.it. Ha al suo attivo oltre 15.000 articoli pubblicati su varie testate e 18 volumi editi in cartaceo e in digitale.
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394