histats.com
giovedì, Dicembre 9, 2021
Pubblicità
HomeInfermieri1 Infermiere di Famiglia ogni 2000 abitanti, ma con lo stesso stipendio....

1 Infermiere di Famiglia ogni 2000 abitanti, ma con lo stesso stipendio. Sileri fa finta di non capire.

Ci sarà 1 Infermiere di Famiglia ogni 2000/2500 abitanti, ma con lo stesso stipendio di sempre. Sottosegretario Sileri fa finta di non capire.

Il sottosegretario alla salute Pierpaolo Sileri, Medico, annuncia che ci sarà un Infermiere di Famiglia ogni 2000/2500 abitanti. Ma non parla degli stipendi. Rimarranno quelli attuali da fame? Purtroppo pare proprio di si.

Sileri, rispondendo ad una interrogazione della senatrice PD Paola Boldrini in Commissione Sanità, ha annunciato l’importante novità, che in realtà novità non è.

Ci sarà un Infermiere di Famiglia ogni 200/2500 utenti. Con ogni probabilità sarà collegato al Medico di Famiglia, ma da questi non erediterà lo stesso stipendio, fermandosi ai 1500/1600 attuali di base.

Sileri ha spiegato a Boldrini che “all’interno del Pnrr, nella missione 6, viene attribuito un ruolo di primo piano all’infermiere di famiglia/comunità, sia negli ambiti delle Case della Comunità sia nello sviluppo del sistema dell’assistenza domiciliare. In data 2 luglio 2021, il Gruppo di Lavoro sull’Assistenza Territoriale ha esposto alla Cabina di Regia del Patto della Salute la bozza di un Documento che prevede la sostenibilità economico-finanziaria del relativo standard di personale, quantificato in 1 infermiere di comunità ogni 2.000/2.500 abitanti, la questione è attualmente in corso di valutazione del Ministero della salute e del Ministero dell’economia e delle finanze”.

Quando, però, parla di valutazione del Ministero dell’economia e delle finanze non lo fa certo per annunciare stipendi adeguati al ruolo.

D’altronde un Medico come Sileri può mai pensare seriamente alla categoria degli Infermieri? Subirebbe linciaggi dai suoi colleghi, che già in passato si sono detti ostili as ogni forma di “avvicinamento” stipendiale tra le due professioni sanitarie.

Vedremo cosa accadrà, intanto come AssoCareNews.it continueremo ad occuparci del caso, convinti che questa sorta di apartheid professionale debba primo o poi cessare.

Sileri inizi a fare il suo lavoro, ovvero il rappresentante di tutte le categorie e non solo di quella di appartenenza.

Dott. Angelo Riky Del Vecchiohttp://www.angelorikydelvecchio.it
Nato in Puglia, vive e lavora in Puglia, Giornalista, Infermiere e Scrittore. Già direttore responsabile di Nurse24.it, attuale direttore responsabile del quotidiano sanitario nazionale AssoCareNews.it. Ha al suo attivo oltre 15.000 articoli pubblicati su varie testate e 18 volumi editi in cartaceo e in digitale.
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394