histats.com
giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeIn evidenzaNursing Up. Plauso a Infermieri-Eroi premiati per il loro apporto assistenziale in...

Nursing Up. Plauso a Infermieri-Eroi premiati per il loro apporto assistenziale in Turchia dopo terremoto.

Pubblicità

Sanità, Nursing Up De Palma: «Il nostro plauso agli infermieri piemontesi premiati ieri mattina, che nello scorso febbraio hanno offerto il proprio encomiabile supporto durante il disastro del sisma in Turchia.

Ma non possiamo dimenticare anche tutti gli altri operatori sanitari provenienti da Regioni differenti che erano lì, accanto ai medici e ai vigili del fuoco, per offrire assistenza ad anziani, donne e bambini, mentre i soccorritori scavavano tra le macerie».

«Infermieri italiani onnipresenti, infermieri italiani capaci di esprimere al meglio le proprie competenze nei momenti più difficili. Occorrono competenza, coraggio, abnegazione, cuore e qualità umane da vendere.

Vogliamo rendere omaggio anche noi, con queste parole, di commozione e plauso, a quei professionisti sanitari che da numerose regioni, di supporto al personale dei vigili del fuoco e a quello medico, sono partiti nei mesi scorsi per la Turchia per offrire il proprio appoggio, il proprio supporto, durante i nefasti giorni del sisma che hanno devastato il Paese.

Un Paese che ha potuto contare sulle nostre eccellenze, quelle che si distinguono in ogni parte del mondo, quelle che tanti servizi sanitari farebbero a gara per avere nelle proprie equipe. Così Antonio De Palma, Presidente Nazionale del Nursing Up.

«L’ospedale da campo, allestito ad Antiochia lo scorso 17 febbraio, è stato messo a disposizione dalla Regione Piemonte e donato da parte del Governo italiano a quello della Turchia. Insieme al coordinatore della missione Mario Raviolo sono stati 63 gli infermieri piemontesi che hanno prestato servizio in Turchia nell’ospedale da campo Emt2, curando quasi 3.000 persone . Lì sono nati 22 bambini con un passaggio di circa 200 persone al giorno.

Altruismo, spirito di civico servizio, professionalità: vogliamo rivolgere anche noi, come sindacato professionale, le nostre parole di elogio alla delegazione di infermieri piemontesi che ieri mattina sono stati premiati per la missione svolta in Turchia, senza dimenticare tutti gli altri professionisti, provenienti da altri territori, che andrebbero almeno menzionati con una citazione d’onore.

Vorremo che il Governo e il Ministero della Salute non si dimenticassero di loro: accanto agli infermieri piemontesi, premiati ufficialmente con un riconoscimento ricevuto dagli Ordini delle Professioni Infermieristiche del Piemonte, ci sono certamente tanti altri infermieri che hanno offerto il proprio supporto, da altre parti d’Italia.

Certo, non sono le medaglie a fare la differenza, non sono i premi a cambiare la realtà quotidiana del nostro sistema sanitario, lo abbiamo detto tante volte: il presente e il futuro della tutela della salute della collettività passa inevitabilmente attraverso il miglioramento delle condizioni economiche e contrattuali dei nostri operatori sanitari.

Ma i cittadini, quegli stessi pazienti e i loro parenti, anche quelli che nelle lunghe attese di una corsia di un pronto soccorso, spesso scatenano la loro rabbia incontrollata contro i nostri professionisti, tacciandoli della responsabilità dei disservizi e dei disagi, hanno il diritto di sapere che gli infermieri italiani erano nei luoghi del disastro, che non hanno fatto mancare nulla nell’assistenza ai superstiti, che sono sempre in prima linea per offrire le prime cure ai feriti, in particolare alle donne, agli anziani, ai bambini.

Tutto questo, al di là di una medaglia, può e deve contribuire anche a sanare quella mala cultura della quale parliamo da tempo, perché gli infermieri italiani, nelle missioni all’estero come nelle corsie degli ospedali ogni giorno, sono sempre accanto ai nostri cittadini e non smetteranno mai di esserci», conclude De Palma.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394