maradona
Pubblicità

Diego Armando Maradona ha fatto parlare di sé durante la sua vita frenetica e farà parlare ancora di lui dopo la morte avvenuta per arresto cardiocircolatorio. Si poteva salvare?

È morto per arresto cardiocircolatorio dopo giorni di convalescenza per un complicato intervento al cervello. Diego Armando Maradona, il Pibe de Oro, non c’è più, ma si poteva salvare?

Difficile dirlo, anche perché nelle condizioni fisiche un cui era anche una pronta Rianimazione Cardio polmonare sarebbe stata difficile da praticare senza danni.

Addio a Diego Armando Maradona: morto poco fa dopo intervento al cervello.

Al momento dell’arresto cardiaco c’erano dagli 8 si 10 minuti per praticare la RCP, ma i soccorsi sono arrivati molto più tardi e nessuno in casa, pare, si era accorto di quanto accaduto se non in tempistiche non più utili per qualsivoglia intervento di salvataggio.

Ecco cosa doveva fare chi lo ha soccorso per primo:

BLSD: 10 cose da fare per una corretta Rianimazione Cardiopolmonare (RCP).

1 COMMENT

Comments are closed.