Infermieri, Oss e Professionisti Sanitari: a Lodi niente più mensa!
Infermieri, Oss e Professionisti Sanitari: a Lodi niente più mensa!
Pubblicità

La mensa è un diritto per tutti i lavoratori turnisti. Ecco perché Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie devono ottenere i buoni pasto o la possibilità di pranzare presso le aziende sanitarie. Lo ribadisce la FIALS AUSL Romagna.

La FIALS AUSL Romagna ha avviato sul territorio Romagnolo la vertenza per il diritto al pasto per il personale turnista h 24 nei giorni di effettiva presenza in servizio, in relazione alla particolare articolazione dell’orario di lavoro, con il recupero degli ultimi 5 anni.


“Dopo formale diffida inviata all’azienda AUSL ROMAGNA seguita da alcuni incontri con tutte le organizzazioni sindacali sul tema che non hanno portato a soddisfare tutte le nostre richieste per vedere riconosciuto tale diritto ai lavoratori, si è deciso di optare per tale strumento ” dichiara il Commissario Straordinario della FIALS Ravenna Giovanni Corvino.

“L’Aran a proposito aveva già emesso una circolare nella quale apriva finalmente ai buoni pasto anche ai turnisti. In concreto non esistono ostacoli normativi e di interpretazione sulla mensa anche per il personale turnista. Infine visto il particolare momento che stiamo vivendo, considerato anche che il personale sanitario ormai da tempo presta la propria opera al servizio della comunità e della cittadinanza con enorme impegno e sacrificio, ci aspettavamo dall’azienda AUSL ROMAGNA una fattiva collaborazione,ma purtroppo abbiamo ricevuto più di un feedback negativo in tal senso”.

3 COMMENTS

Comments are closed.