histats.com
lunedì, Febbraio 6, 2023
HomeStudentiCdL in InfermieristicaAndrea, neo-Infermiere: "vi spiego l'utilità del sistema Lucas nella Rianimazione Cardiopolmonare dopo...

Andrea, neo-Infermiere: “vi spiego l’utilità del sistema Lucas nella Rianimazione Cardiopolmonare dopo Arresto Cardiaco Improvviso”.

Pubblicità

Oggi presentiamo la tesi di laurea di Andrea Milanese, neo-Infermiere: “parliamo del sistema Lucas nella Rianimazione Cardiopolmonare dopo Arresto Cardiaco Improvviso”.

Presentiamo la tesi di laurea di Andrea Milanese, neo-Infermiere, laureatosi ieri mattina presso l’Università degli Studi di Chieti con un lavoro sul tema “Emergenze extra-ospedaliere: massaggio cardiaco esterno manuale vs l’utilizzo del massaggiatore automatico LUCAS“. Il lavoro di tesi è stato relato dal docente Gianfranco Verna.

Ecco la sua introduzione al testo.

L’argomento preso in esame in questa tesi tratta l’utilizzo del massaggiatore automatico LUCAS, un dispositivo che, dopo una congrua formazione riguardante il posizionamento, il funzionamento e la suddivisione nelle varie componenti, permette di eseguire il massaggio cardiaco, ad un paziente colpito da arresto cardiocircolatorio, in maniera automatica.

Qua è prevista la visualizzazione di un video Youtube, ma non può essere visualizzato perché non hai dato il consenso all'istallazione dei cookie di tipo Marketing. Se vuoi visualizzare questo video devi dare il consenso all'installazione dei cookie Marketing. Vai nelle Impostazioni cookie e abilita i cookie Marketing.

La procedura standardizzata in queste situazioni prevede l’esecuzione dell’RCP (Rianimazione Cardio Polmonare), dove, per ottenere una buona perfusione cerebrale, devono essere rispettati dei parametri specifici (profondità, frequenza, intervallo tra ogni compressione…), a differenza dei massaggiatori automatici che permettono l’effettuazione meccanica delle compressioni toraciche esterne, liberando l’operatore dalla loro esecuzione, che può essere scorretta, e garantendo una performance di qualità per tutta la durata della rianimazione. Il principale obiettivo della Rianimazione Cardio Polmonare, in seguito ad arresto cardiaco improvviso, è ristabilire un circolo sufficiente a fornire ossigeno al cervello e agli organi vitali. Le compressioni del torace e la defibrillazione sono la prima linea di supporto circolatorio. Nonostante la precoce defibrillazione sia il fattore più importante che influenza la sopravvivenza, ogni rianimazione richiede delle compressioni toraciche efficaci.
Purtroppo la loro qualità si riduce quando il massaggio si prolunga o avviene in condizioni sfavorevoli.

I massaggiatori meccanici esterni sono stati creati allo scopo di supportare il soccorritore nell’esecuzione delle compressioni toraciche.

La scelta di questo argomento è guidata da un’esperienza avuta nel corso del tirocinio formativo nel reparto di Pronto Soccorso, dove sono stato messo di fronte al caso sopra citato di arresto cardiocircolatorio.

L’obiettivo di questo studio è analizzare la differenza tra il LUCAS e l’RCP manuale, prendendo in esame vantaggi e svantaggi dell’una e dell’altra, non solo da un punto di vista meramente esecutivo, ma anche sotto l’aspetto economico. In questo modo si valuta la possibilità di rendere disponibile nei reparti di area critica degli ospedali HUB il dispositivo.

Andrea Milanese, infermiere

La tesi è assolutamente da leggere. Scaricatela a questo LINK.

RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394