Dom. Lug 14th, 2024

Un recente documento scientifico dell’American Heart Association (AHA), pubblicato su “Circulation: Cardiovascular Quality and Outcomes”, si focalizza sulla gestione farmacoterapeutica palliativa per i pazienti con malattie cardiovascolari (CVD). Questo documento sottolinea l’importanza di un approccio centrato sul paziente, compassionevole, basato sulla de-escalation e sulla deprescrizione (deprescribing) dei farmaci.

Punti Chiave della Dichiarazione

1. Importanza di un Approccio Centratto sul Paziente: Il documento, redatto da Katherine E. Di Palo del Montefiore Medical Center di New York, evidenzia la necessità di un approccio specifico per gestire le decisioni sui farmaci in una serie di condizioni cardiovascolari comuni. L’obiettivo è aiutare i medici a prendere decisioni informate e mirate.

2. Impatto delle CVD: Le malattie cardiovascolari rappresentano la principale causa di morte tra le persone di età pari o superiore a 65 anni. La progressione di queste malattie da croniche a avanzate è imprevedibile e caratterizzata da un peggioramento dei sintomi, ricoveri ricorrenti e un eccessivo utilizzo delle risorse sanitarie.

3. Farmacoterapia Palliativa: La gestione dei farmaci con un approccio palliativo è sottoutilizzata tra i pazienti con CVD. Il documento descrive come la farmacoterapia palliativa, che comprende farmaci cardiovascolari e palliativi essenziali, possa lavorare in sinergia per controllare i sintomi e migliorare la qualità della vita.

Criteri Fondamentali

Obiettivo: Migliorare la qualità della vita dei pazienti riducendo i sintomi fisici, gestendo il disagio emotivo e spirituale e fornendo supporto ai caregiver. Le cure palliative complementano la gestione cardiovascolare.

Cure Palliative Specialistiche: Esistono tre livelli di complessità dei bisogni dei pazienti. Oltre alle cure palliative di base e condivise, vanno considerate le cure palliative allineate alla specialità (SAPC), che coinvolgono team interprofessionali di sottospecialità collaboranti con i medici di base o altri specialisti.

Farmaci: Il documento fornisce indicazioni su quando e come iniziare a ridurre i farmaci cardiovascolari e affronta l’uso di farmaci palliativi per dolore, dispnea e problemi di appetito nei pazienti con CVD.

Decisioni Condivise: Quando i pazienti scelgono di rinunciare a terapie salvavita o interventi invasivi, è essenziale discutere gli obiettivi e il sollievo dai sintomi. La condivisione delle decisioni è fondamentale.

Differenziazione dei Pazienti: È importante distinguere tra pazienti con CVD avanzata che possono beneficiare di interventi e quelli con CVD in fase terminale. La fragilità avanzata e le comorbilità non cardiovascolari influenzano le decisioni terapeutiche.

Condizioni Specifiche

Discussioni sulla deprescrizione dei farmaci includono:

  • Polifarmacia: Che può causare effetti collaterali, mancata aderenza, ricoveri ospedalieri, costi vivi e regimi farmacologici complessi.
  • Riconoscimento del Valore Limitato: Alcuni farmaci per le CVD potrebbero non avere più valore nel contesto di una durata di vita limitata o per problemi risolti.

Il documento AHA riassume le evidenze sull’utilità delle terapie mediche basate sulle linee guida per insufficienza cardiaca terminale, amiloidosi cardiaca da transtiretina, cardiomiopatia ipertrofica, malattia coronarica, aritmie e ipertensione arteriosa polmonare.

Problemi Comuni e Gestione

Depressione, Ansia e Insonnia: Offrendo suggerimenti sui farmaci da prescrivere e sulle tempistiche d’uso. Nausea: Può colpire fino alla metà di tutti i pazienti con CVD allo stadio terminale. Sete: Comune nei pazienti con scompenso cardiaco.

Conclusioni

La gestione farmacoterapeutica palliativa nei pazienti con CVD richiede un approccio personalizzato basato sulla comprensione dei bisogni del paziente e sulla collaborazione tra i professionisti sanitari. Le cure palliative devono essere parte integrante della gestione delle CVD.

Bibliografia: Di Palo KE, Feder S, Baggenstos YT, et al. Palliative Pharmacotherapy for Cardiovascular Disease: A Scientific Statement From the American Heart Association. Circ Cardiovasc Qual Outcomes. 2024 Jul 1. doi: 10.1161/HCQ.0000000000000131. Epub ahead of print. leggi.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *