Dom. Lug 14th, 2024

La Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (FNOPI) ha espresso il suo apprezzamento per il recente provvedimento riguardante le liste d’attesa, considerandolo un passo significativo verso la risoluzione di una delle principali criticità del Servizio Sanitario Nazionale (SSN). Il Consigliere nazionale della FNOPI, Carmelo Gagliano, ha evidenziato durante l’audizione nella Commissione 10° del Senato che il superamento del tetto di spesa per l’assunzione di personale, accompagnato dalla detassazione degli straordinari, sono misure importanti che FNOPI sostiene da tempo.

Riconoscimento dell’Infermiere di Famiglia e Comunità

Gagliano ha sottolineato l’importanza del riconoscimento dell’Infermiere di Famiglia e di Comunità, considerato una figura strategica non solo per contrastare le liste d’attesa, ma anche per rispondere ai nuovi bisogni assistenziali di una popolazione in continua crescita di anziani e persone con patologie croniche e degenerative. Questi professionisti sono in grado di intercettare i bisogni di assistenza inespressi, permettendo interventi precoci attraverso tutti i servizi della rete sanitaria e sociosanitaria territoriale.

Prospettive Future

FNOPI auspica che il provvedimento rappresenti l’inizio di un percorso coraggioso che conduca a decisioni drastiche su tematiche fondamentali per il futuro delle professioni sanitarie e il benessere dei cittadini. Tra queste, l’abolizione del tetto di spesa per il personale sanitario è considerata indispensabile. Consentire agli infermieri di operare in modo appropriato è essenziale per rispondere adeguatamente ai bisogni reali delle persone.

In conclusione, FNOPI accoglie con favore le misure proposte, sottolineando l’importanza di investire nelle risorse necessarie per garantire un servizio sanitario efficace e rispondente alle esigenze della popolazione, con particolare attenzione alla valorizzazione e al ruolo cruciale degli infermieri di famiglia e di comunità.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *