Dom. Lug 14th, 2024

La segreteria provinciale Fials di Roma ha recentemente sollevato preoccupazioni riguardo l’aumento contrattuale dei dirigenti apicali dell’Ente Regione Lazio. Secondo la Fials, la decisione di aumentare gli stipendi dei dirigenti da 187.000 euro a 240.000 euro annui è stata una sorpresa, soprattutto considerando il contesto finanziario attuale della regione.

Aumento degli Stipendi ai Dirigenti

L’aumento degli stipendi per i 256 dirigenti della Regione Lazio è stato inserito nel bilancio regionale approvato nei giorni scorsi alla Pisana, precisamente in una legge regionale sui “debiti fuori bilancio” approvata all’inizio di giugno. Questo incremento ha destato sconcerto tra i rappresentanti della Fials, i quali temono che tali fondi possano essere stati sottratti all’assistenza sanitaria.

Implicazioni per i Cittadini

“Come risponderà il governatore Rocca a queste nostre disquisizioni? Ma soprattutto come risponderà a quei cittadini che sono costantemente vittime delle liste d’attesa infinite, delle agende chiuse e dei ritardi negli interventi chirurgici programmati?”, si chiede la Fials nella sua nota. La situazione è ulteriormente complicata dal fatto che molti dipendenti della sanità saranno costretti a fare turni straordinari per coprire i colleghi in ferie, senza ricevere compensi adeguati per il loro lavoro extra.

Condizioni di Lavoro e Retribuzioni

La Fials evidenzia come l’ultimo aumento contrattuale per infermieri e tecnici di Asl e ospedali sia stato di soli 105 euro lordi al mese, una somma che considera insufficiente rispetto agli aumenti concessi ai dirigenti. Inoltre, molte strutture sanitarie presentano problemi infrastrutturali, come la climatizzazione fuori uso, rendendo le condizioni di lavoro ancora più difficili per il personale sanitario.

Debito Regionale e Prospettive Future

La nota Fials ricorda anche la denuncia del governatore Rocca a marzo 2023 riguardo ai mutui sospesi e al debito complessivo della regione, che ammonta a 27,9 miliardi di euro. “Aspettiamo una risposta puntuale per capire se siamo tornati ai tempi d’oro perché in un anno la Regione Lazio ha azzerato il debito, oppure stiamo davanti all’ennesimo errore prospettico”, conclude la Fials.

Conclusione

La questione sollevata dalla Fials mette in evidenza le tensioni esistenti tra la gestione delle risorse finanziarie della Regione Lazio e le esigenze dell’assistenza sanitaria. Con l’aumento degli stipendi ai dirigenti e le persistenti difficoltà operative per il personale sanitario, sarà fondamentale monitorare come l’amministrazione regionale affronterà queste criticità e risponderà alle preoccupazioni sollevate dai rappresentanti dei lavoratori e dai cittadini.

Seguici anche su:

  • Gruppo Telegram: Concorsi in Sanità – LINK
  • Gruppo Telegram: AssoCareNews.it – LINK
  • Gruppo Telegram: Infermieri – LINK
  • Gruppo Telegram: Operatori Socio Saniari (OSS) – LINK
  • Gruppo Facebook: Concorsi in Sanittà – LINK
  • Pagina Facebook: AssoCareNews.it – LINK
  • Gruppo Facebook: AssoCareNews.it – LINK
  • Gruppo Facebook: Operatori Socio Sanitari – LINK
  • Gruppo Telegram: ECM Sanità – LINK
  • Gruppo Facebook: ECM Sanità – LINK

Per contatti:

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *