Dom. Lug 14th, 2024

L’Operatore Socio Sanitario (OSS): un Piano di Studio Standard per formare un ottimo tecnico a supporto dell’Infermiere.

Background.

L’Operatore Socio Sanitario (Oss) è una figura chiave nel soddisfare i bisogni primari della persona, operando in contesti sia sociali che sanitari per garantire benessere e autonomia. Il corso di formazione per Oss è rivolto a chi desidera esplorare le proprie capacità in un ruolo molto richiesto, sia in ambiti ospedalieri che extra ospedalieri, in particolare nelle emergenti realtà assistenziali domiciliari.

Obiettivo.

Il piano di studi per Oss mira a formare operatori in grado di garantire un’assistenza di base adeguata a pazienti di diverse età e con differenti patologie, collaborando con l’equipe sanitaria. Gli Oss devono essere preparati per operare in vari setting: utenti anziani, malati terminali, contesti ospedalieri, residenziali, RSA, centri diurni e domiciliari.

Metodi.

Il profilo formativo dell’Oss è suddiviso in diverse competenze che lo studente deve acquisire. Per ogni competenza sono definite abilità e conoscenze teoriche necessarie. Il piano di studi deve fornire un approccio adeguato per metodo e contenuti in ogni area disciplinare.

  1. Lezione Frontale: Utilizzo di tecniche interattive, video esplicativi e slide con mappe concettuali per favorire l’apprendimento cooperativo.
  2. Laboratori di Simulazione: Sperimentazione su manichini per preparare lo studente alle attività di tirocinio e simulazione di casi clinici per avvicinarlo agli scenari operativi reali.
  3. Valutazione delle Competenze: Utilizzo di check list per garantire un’adeguata e imparziale valutazione delle competenze tecniche acquisite. Le check list contengono una sequenza di azioni valutate su una scala di capacità (minimo, intermedio, massimo) e razionali per le azioni svolte.

Le check list sono costantemente aggiornate con il contributo dei feedback dal mondo del lavoro. Per le materie non adatte all’uso di check list, come legislazione, metodologia del lavoro, assistenza sociale ed elementi di psicologia, sono utilizzati esami scritti o interrogazioni orali.

Tempi.

Il percorso di qualificazione dell’Oss, stabilito a livello regionale, prevede circa 1000 ore di formazione più attività complementari di tirocinio e moduli di formazione teorico-pratica.

Conclusione.

La formazione degli Oss richiede un piano di studi ben strutturato che combini teoria e pratica, valutazioni accurate e un aggiornamento continuo. Solo attraverso un’adeguata preparazione e un’organizzazione efficace si può garantire che gli Oss forniscano un’assistenza di qualità, supportando adeguatamente l’infermiere e rispondendo alle esigenze dei pazienti.

Seguici anche su:

  • Gruppo Telegram: Concorsi in Sanità – LINK
  • Gruppo Telegram: AssoCareNews.it – LINK
  • Gruppo Telegram: Infermieri – LINK
  • Gruppo Telegram: Operatori Socio Saniari (OSS) – LINK
  • Gruppo Facebook: Concorsi in Sanittà – LINK
  • Pagina Facebook: AssoCareNews.it – LINK
  • Gruppo Facebook: AssoCareNews.it – LINK
  • Gruppo Facebook: Operatori Socio Sanitari – LINK
  • Gruppo Telegram: ECM Sanità – LINK
  • Gruppo Facebook: ECM Sanità – LINK

Per contatti:

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *