Master on line, UniPegaso torna indietro e si scusa: Wound Care presto completo!

Master on line, UniPegaso torna indietro e si scusa: Wound Care presto completo!

Il corso è organizzato in FAD da Unipegaso in collaborazione con Nurse24.

L'università telematica UniPegaso ci contatta e di fatto si scusa per alcuni errori e ritardi presenti ed occorsi nel suo Master sul Wound Care, realizzato in collaborazione con una nota testata sanitaria. L'Ateneo digitale, sicuramente uno dei più importanti a livello nazionale ed internazionale, ammette di fatto di aver commesso delle superficialità e annuncia ai suoi discenti di essere pronto a mettere on line l'intera totalità delle lezioni relative al Master di I livello di cui dicevamo I dirigenti dell'azienda dimostrano di tenerci all'immagine e ai loro iscritti. Per noi si tratta di una vittoria, ma non ci interessa più di tanto.

Come dicevamo in un precedente servizio pubblicato su AssoCareNews.it iniziamo un viaggio da incubo attraverso i Master "on line" per Medici, Infermieri, Infermieri Pediatrici, Ostetriche e altre Professioni Sanitarie. L'obiettivo è dimostrare che questi corsi sono organizzati male e che potrebbero essere rivisti radicalmente a garanzia di una corretta formazione per i discenti e soprattutto per i Pazienti, che potrebbero essere affidati alle cure di professionisti impreparati, preparati parzialmente o addirittura preparati in maniera errata. Qualche giorno fa ci eravamo soffermati sul Master "Il wound care basato su prove di efficacia - In collaborazione con Nurse24", che molti hanno definito "da incubo".

La comunicazione di scuse di UniPegaso, che annuncia la presenza delle lezioni on line a partire dal 10 aprile 2019.
La comunicazione di UniPegaso, che annuncia la presenza delle lezioni on line a partire dal 10 aprile 2019.

Al Master abbiamo iscritto un nostro inviato che lo sta seguendo da alcuni mesi, tra difficoltà didattiche, confusione generalizzata e spesso informazione/formazione al limite della scienza e soprattutto della pazienza. Prima di continuare con la lettura precisiamo che non abbiamo nulla contro la UniPegaso, ma ci aspettiamo da una università telematica così blasonata che i corsi siano costruiti in una maniera impeccabile e soprattutto che servano veramente a formare dei Professionisti Sanitari che devono poi mettere la mente e le mani su Assistiti sofferenti e spesso in pericolo di vita per lesioni che possono condurre anche al trapasso terreno se non accuratamente trattate.

La descrizione del Master in Wound Care.

Il Master “Il wound care basato su prove di efficacia”, destinato a Medici e Infermieri, è progettato per portare alla conoscenza dei principi dell'Evidence Based Practice e allo sviluppo della capacità di utilizzare la metodologia della ricerca per quesiti inerenti il Wound Care attraverso la selezione e valutazione critica della letteratura scientifica disponibile.

Come si evince dalla parte evidenziata in azzurro qui in alto vi sono nelle slide del Master alcune castronerie, come per esempio l'utilizzo di "assorbenti" per ciclo mestruale o incontinenza nella gestione di lesioni con essudato in eccesso. Forse alcuni anni fa si usavano, ma oggi le ulcere, le ferite e le lesioni essudanti si gestiscono con medicazioni avanzate dall'alto potere assorbente.

Finalità.

Conoscere l'anatomia e la fisiologia della cute. Sviluppare competenze nella valutazione dello stato e del mantenimento della cute sana. Conoscere i meccanismi della riparazione tissutale e la fisiopatologia delle lesioni cutanee. Conoscere e sviluppare abilità nell'utilizzo dei principali indici di valutazione del rischio di insorgenza delle lesioni da pressione. Conoscere e sviluppare abilità nell'utilizzo delle principali linee guida per la prevenzione delle lesioni da pressione. Sviluppare competenze nella valutazione del paziente geriatrico e nella valutazione critica dei principali ausili utilizzati per la gestione dei carichi tissutali per la prevenzione delle lesioni da pressione. Conoscere ed utilizzare gli strumenti infermieristici per la pianificazione assistenziale nel Wound Care. Conoscere la normativa professionale, infermieristica e sanitaria applicata all'ambito specifico. Conoscere alcuni modelli di organizzazione dell'assistenza infermieristica. Sviluppare capacità progettuali. Conoscere e sperimentare modalità di comunicazione nella relazione d'aiuto e nel lavoro d'équipe. Conoscere strumenti e modalità di implementazione di linee guida. Conoscere gli strumenti e le metodiche per la valutazione delle lesioni cutanee. Sviluppare le competenze e le abilità di utilizzare indici, strumenti e tecniche per valutare e classificare le lesioni cutanee. Sviluppare le competenze e le abilità nella scelta e nell'attuazione del trattamento delle lesioni cutanee acute e croniche. 

Strumenti didattici.

Videolezioni per l’approfondimento teorico anche mediante messa a disposizione di bibliografie e webgrafia etc. oltre appunti e documenti per l’acquisizione della competenza pratica. Inoltre, somministrazione di test di autovalutazione. Workshop/tirocinio.

Adempimenti per i masterizzandi.

Ai corsisti vengono richiesti i seguenti adempimenti:

  • Studio dei materiali didattici (video e scritti);
  • Superamento dei test di autovalutazione attraverso la piattaforma Pegaso;
  • Partecipazione alle attività di esercitazioni pratiche in presenza;
  • Superamento della prova finale in presenza.

Le segnalazioni giunte al quotidiano sanitario nazionale AssoCareNews.it.

Prima di partire con la nostra indagine abbiamo ricevuto diverse segnalazioni telefoniche dai nostri lettori, che ci hanno fatto scegliere per l'approfondimento della materia. In tanti ci segnalavano la disorganizzazione dell'evento concorsuale e del mal funzionamento della parte didattica e di tutoraggio. Oltre a segnalarci, ovviamente, molti contenuti non consoni alle più recenti visioni scientifiche relative alla gestione di lesioni, ulcere e ferite cutanee.

Master da incubo al costo di un solo stipendio mensile.

Non vogliamo entrare nel merito del programma didattico del Master, ma segnalarvi la disorganizzazione e spesso l'improvvisazione nell'organizzare degli eventi formativi così importanti, che hanno anche un costo: 1500 euro annui (in pratica uno stipendio mensile di un professionista sanitario non medico; ci si può iscrivere in qualsiasi momento dell'anno, a differenza dei Master frontali a cui si può partecipare solo dopo aver superato un regolare concorso e che costano molto di più, quasi il doppio).

Alcuni discenti iscritti al suddetto Master "Il wound care basato su prove di efficacia - In collaborazione con Nurse24" hanno creato recentemente un gruppo Facebook privato dove si lamentano delle cose che non vanno. Qui in basso ne riportiamo alcune:

 

 

 

Questa è la cronistoria delle lamentele emerse attraverso il Gruppo Facebook prima indicato, ma ne abbiamo altre riferiteci telefonicamente, di cui non vogliamo parlare per non rischiare querele. Leggete attentamente e capirete perché UniPegaso dovrà per forza di cose rivedere la sua organizzazione e la sua proposta di Master. 

Per spezzare una lancia a favore di UniPegaso può darsi che questi discenti non abbiano capito come funzioni il Master, ma abbiamo dei dubbi leggendo i contenuti dei post (e vi risparmiamo tutti quelli non pubblicati in questo articolo).

L'appello ad UniPegaso.

Ci stupivamo, come accennavamo all'inizio, di UniPegaso, una delle università telematiche più importanti in Italia, che stava offrendo un Master organizzato in maniera non proprio impeccabile. E confidavamo nella dirigenza dell'azienda perché rivedesse il tutto e tornasse ad offrire ai suoi discenti la qualità e la quantità del passato... perché formare sulla salute delle persone non è solo una opportunità d'impresa, ma un vero e proprio dovere istituzionale. 

L'azienda ha dimostrato con i fatti oggi di essere vicina ai suoi clienti.

Conclusioni.

Non sempre quando un Master viene proposto da testate sanitarie, giornali, riviste, radio e tv blasonate/i significa che è il migliore in circolazione. Prima di iscrivervi ad un corso scegliete bene!

Segnalateci il vostro Master da incubo, scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pin It
Dott. Angelo Riky Del Vecchio
Author: Dott. Angelo Riky Del VecchioWebsite: http://www.angelorikydelvecchio.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Nato in Puglia, vive e lavora in Emilia Romagna, Giornalista, Infermiere e Scrittore. Già direttore responsabile di Nurse24.it, attuale direttore responsabile del quotidiano sanitario nazionale AssoCareNews.it. Ha al suo attivo oltre 15.000 articoli pubblicati su varie testate e 18 volumi editi in cartaceo e in digitale.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email