Ordine Fisioterapisti: si lavora per distaccarsi dal Multi-Albo!

Ordine Fisioterapisti: si lavora per distaccarsi dal Multi-Albo!

Per ora bocce ferme in attesa di capire quanti iscritti all'Ordine Tsrm Pstrp ci sono in realtà.

I Fisioterapisti Italiani sono circa 65.000, almeno sulla carta, e contano di auto-censirsi in tempi brevi per chiedere al Ministero della Salute di costituirsi in Ordine assestante (in fase gia di organizzazione) e a sé stante  (possibilmente indipendente). Attualmente, dopo il DDL Lorenzin, fanno parte del cosiddetto Super Ordine, ovvero la Federazione Nazionale Ordine dei TSRM e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione (con un acronimo impossibile da ricordare, ovvero FNO TSRM - PSTRP).

Nel nostro Paese il sodalizio maggiormente rappresentativo dei Fisioterapisti è l'AIFI (Associazione Italiana Fisioterapisti), coordinata da Mauro Tavarnelli, rieletto di recente presidente nazionale.

Gli Albi professionali esistenti e il Multi-Albo

In totale le Professioni Sanitarie non Infermieristiche e non Mediche dovrebbero "pesare" 200.000 - 220.000 unità. Il censimento è in corso e la creazione del Maxi-Albo, che raccoglierà tutte le figure professionali che non lo avevano (vedi specchio qui in basso). E' difficile ad oggi capire se si raggiungeranno o meno i numeri sopra indicati e se tutti aderiranno alle disposizioni di Legge che, ricordiamolo, sono OBBLIGATORIE

Chi l'Albo ce l'ha:

  • Infermieri, Infermieri Pediatrici, Vigilatrici dell'Infanzia, Assistenti Sanitari;
  • Ostetrici/Ostetriche;
  • Tecnici Sanitari di Radiologia Medica (aderirà al Multi-Albo).

Chi sta aderendo al Multi-Albo:

  • Tecnici sanitari di laboratorio biomedico;
  • Tecnici audiometristi;
  • Tecnici audioprotesisti;
  • Tecnici ortopedici;
  • Dietisti;
  • Tecnici di neurofisiopatologia;
  • Tecnici di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare;
  • Igienisti dentali;
  • Fisioterapisti;
  • Logopedisti;
  • Podologi;
  • Ortottisti e assistenti di oftalmologia;
  • Terapisti della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva;
  • Tecnici della riabilitazione psichiatrica;
  • Terapisti occupazionali;
  • Educatori professionali;
  • Tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luogo di lavoro.

Chi spera di costituirsi in Albo autonomo:

  • Fisioterapisti

Vi consigliamo di leggere anche un nostro precedente servizio dal titolo Super Ordine Professioni Sanitarie: 200.000 iscritti preventivati.

I Fisioterapisti verso l'Albo e l'Ordine autonomo? Per ora restano nel Super Ordine!

Senza tediarvi tanto nello spiegarvi nei dettagli cosa prescrive il DDL Lorenzin, la norma che ha istituito ufficialmente i tre Ordini qui in alto (Infermieri, Ostetrici, TSRM - PSTRP), ricordiamo a chi ci legge che i Fisioterapisti presto potranno chiedere di costituirsi in Ordine autonomo. E questo perché è descritto proprio nella Legge voluta dal ministro uscente Beatrice Lorenzin che la categoria professionale che supera i 50.000 iscritti può chiedere di staccarsi dal Super Ordine e di iniziare una vita autonoma con la gestione del proprio Albo nazionale.

Tra il dire e il fare però ci passa sempre il mare, per cui ad oggi l'obiettivo dei Fisioterapisti resta quello di contarsi e di dimostrare che effettivamente sono più di 50.000 (65.000 sulla carta). L'AIFI, associazione maggiormente rappresentativa di categoria, viaggia a stretto contatto con il resto delle Professioni. Il suo obiettivo oggi resta il censimento e convincere i Fisioterapisti in regola di iscriversi all'Albo. Anche perché senza l'iscrizione non possono assolutamente lavorare, pena la possibile denuncia per abuso di professione. Per chi non è perfettamente apposto con i titoli di studio e con gli aggiornamenti il Super Ordine e le varie associazioni di settore daranno la possibilità di recuperare il tempo e i percorsi perduti per rimettersi sulla retta via.

Se non avete tutti i requisiti in regola inutile bluffare!

Come per tutti i processi di autocertificazione, durante le fasi d’iscrizione, previsti per gli Enti pubblici le dichiarazioni mendaci sono passibili di intervento dell’autorità giudiziaria perseguibili a norma di legge.

È competenza proprio dell’Ordine, che è un organo sussidiario dello Stato, infatti, il redigere gli elenchi dei professionisti per ogni Albo specifico e accertarne i titoli attraverso le verifiche presso gli Enti che lo hanno emesso. Nel caso sia riscontrata, quindi, una dichiarazione mendace è compito dell’Ordine istituire il processo di segnalazione alle autorità giudiziarie e gestire la cancellazione dall’Albo.

I passaggi futuri dell'AIFI

  1. Alla luce della Legge 3/2018 e dei decreti attuativi, l’AIFI in quanto Associazione maggiormente rappresentativa (AMR) svolgerà sia un ruolo di supporto agli Ordini sia quello di Associazione rappresentativa per i prossimi 18 mesi (fino a settembre 2019).
  2. AIFI secondo decreto ministeriale nominerà da uno a cinque rappresentanti dell’Associazione (RAMR) che in ogni regione supporteranno l’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione (TSRM-PSTRP) e nell’accettazione delle domande di iscrizione all’Albo dei fisioterapisti. AIFI. formerà i RAMR identificati come persone competenti, capaci disponibili e garanti della corretta esecuzione di iscrizione all’Albo. Questo ruolo è fondamentale nel riconoscimento della validità dei titoli di tutti quei professionisti che si vorranno iscrivere all’Albo.

L'AIFI diventa Società Scientifica

Ribadito che l'iscrizione al Multi-Albo è obbligatoria, pena l'esclusione dal mondo del lavoro, anche in regime di libera professione, va chiarito che non è obbligatoria l'iscrizione all'AIFI (che attualmente conta più di 10.000 adesioni di professionisti attivi, più circa 300 studenti universitari), che nel frattempo ha deciso di modificare il proprio statuto e di costituirsi in Società Scientifica (istituite con la Legge Gelli).

Attenzione!

Ad oggi si stanno avviando le procedure per l'iscrizione al Multi-Albo, per cui aderire in questo momento non è ancora possibile. Ecco tutta la tempistica stabilita dalla Legge.

In bocca al lupo a tutti!

Pin It
Dott. Angelo Riky Del Vecchio
Author: Dott. Angelo Riky Del VecchioWebsite: http://www.angelorikydelvecchio.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Nato in Puglia, vive e lavora in Emilia Romagna, Giornalista, Infermiere e Scrittore. Già direttore responsabile di Nurse24.it, attuale direttore responsabile del quotidiano sanitario nazionale AssoCareNews.it. Ha al suo attivo oltre 15.000 articoli pubblicati su varie testate e 18 volumi editi in cartaceo e in digitale.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email