Infermieri sempre più anziani, ostaggio di uno stato che non ci concede la meritata pensione!

Pensione infermieri, firmato lo sconto (ridicolo) sull'età pensionabile

Il capo del Governo Paolo Gentiloni ha divulgato nelle scorse ore attraverso il social network Twitter la notizia della firma del decreto che esenta gli infermieri italiani ed altre 14 professioni dall'aumento dell'età pensionabile a 67 anni a partire dal 1 gennaio 2019.

Per infermieri ed infermieri pediatrici lo "sconto" rispetto ad altre categorie di lavoratori è di cinque mesi, continuando così a dover maturare 66 anni e 7 mesi di età anagrafica per poter accedere al meritato riposo dal lavoro.

Questa misura di legge è stata ampiamente messa in discussione e contestata, generando non soltanto dissenso ma anche una critica ben costruita: è impensabile sostenere i ritmi, la turnistica ed i carichi assistenziali per oltre quarant'anni di lavoro.

Il capo del Governo Paolo Gentiloni ha divulgato nelle scorse ore attraverso il social network Twitter la notizia della firma del decreto che esenta gli infermieri italiani ed altre 14 professioni dall'aumento dell'età pensionabile a 67 anni a partire dal 1 gennaio 2019.

 

Per infermieri ed infermieri pediatrici lo "sconto" rispetto ad altre categorie di lavoratori è di cinque mesi, continuando così a dover maturare 66 anni e 7 mesi di età anagrafica per poter accedere al meritato riposo dal lavoro.

 

Questa misura di legge è stata ampiamente messa in discussione e contestata, generando non soltanto dissenso ma anche una critica ben costruita: è impensabile sostenere i ritmi, la turnistica ed i carichi assistenziali per oltre quarant'anni di lavoro.

 

Le categorie incluse in questo sconto, giudicato da molti come ridicolo, sono: infermieri e ostetriche; maestre/i di asilo nido e scuole dell'infanzia; macchinisti ferroviari; camionisti; conduttori di gru, autogru su autocarro, cestelli con piattaforma aerea, carrelli industriali; muratori; facchini; badanti; addetti alle pulizie; addetti alla raccolta di rifiuti; conciatori di pelli; operai e braccianti agricoli; marittimi; addetti alla pesca; siderurgici e lavoratori del vetro.

Le categorie incluse in questo sconto, giudicato da molti come ridicolo, sono: infermieri e ostetriche; maestre/i di asilo nido e scuole dell'infanzia; macchinisti ferroviari; camionisti; conduttori di gru, autogru su autocarro, cestelli con piattaforma aerea, carrelli industriali; muratori; facchini; badanti; addetti alle pulizie; addetti alla raccolta di rifiuti; conciatori di pelli; operai e braccianti agricoli; marittimi; addetti alla pesca; siderurgici e lavoratori del vetro.

Pin It
Redazione
Author: RedazioneWebsite: http://www.assocarenews.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La redazione del quotidiano sanitario nazionale è formata da Infermieri, Infermieri Pediatrici, Oss e Professionisti della Salute e della Formazione.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email