La copertina dello splendido libro della collega Simona Riva

Non ci siamo detti addio, libro della collega Simona Riva

Simona Riva, classe 1964, è una donna qualunque. Mora, capelli raccolti, occhiali sul naso e neppure un filo di trucco. Moglie, madre, infermiera, con l’hobby del flamenco e una vena artistica per la scrittura.

Non ci siamo detti addio” è il suo primo libro, un testo di poche pagine ma dai contenuti profondi. Si legge velocemente quasi trattenendo il respiro. Un libro completamente autobiografico che lei stessa definisce “terapeutico”.

Partorito dopo un travaglio di otto anni, il tempo che Simona ha avuto bisogno per capire, metabolizzare e interiorizzare il dolore, “Non ci siamo detti addio” racconta della malattia, dalla diagnosi alla morte, del suo compagno.

Con parole semplici, ma che difficilmente riescono a trattenerti le lacrime, si ripercorrono tra le pagine i lunghi corridoi dell’ospedale e ancora una volta si affrontano temi come la comunicazione terapeutica e la difesa della dignità del fine vita.

Due gli obiettivi principali che Simona si è prefissata nella stesura di questo libro: lasciare un ricordo del marito a tutti coloro che l’avevano conosciuto e che, come scrive lei stessa, “…fosse di aiuto a chi sta attraversando il calvario di una malattia, dandogli la forza di pretendere dai sanitari comunicazioni chiare e sollecite, scelte terapeutiche condivise e mai troppo onerose per l’ammalato, tutelando la sua qualità della vita fino alla fine”.

Da questa esperienza ne è uscita un’altra donna, cambiata come persona ma soprattutto come infermiera. Specializzata ora in cure palliative, da poco iscritta al portale de “iltuoinfermiere.it”, Simona sogna ora un futuro da libero professionista dove poter mettere in pratica le sue conoscenze e tecniche al domicilio accanto alle persone terminali.

Come descrive bene il Dott. Luciano Orsi (medico palliativista), nella sua prefazione: “Simona…merita un plauso per l’aiuto ed il conforto che la lettura del libro porterà a tutti, sani e malati, accompagnatori e accompagnati, familiari e sanitari”.

Puoi comprare il libro cliccando qui

Pin It
Author: Dott.ssa Francesca PeregoEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email