Fnopi - Ordine Infermieri

Fnopi: mai più infermieri fantasmi!

Ordine Infermieri al ministro Giulia Grillo: no al demansionamento!

Lettera al Ministro della Salute della presidente Barbara Mangiacavalli

Oltre 12mila infermieri a tempo determinato e almeno 4-5000 con contratti internali. Competenze e specializzazioni non riconosciute in tutte le Regioni e, anzi, spesso un demansionamento per far fronte a carenze di personale anche non laureato che la stessa giurisprudenza condanna. Totale discrezionalità nei percorsi in cui vengono inseriti i professionisti e nessuna possibilità di investire e valorizzare gli stessi professionisti in un corto circuito che penalizza l’assistenza infermieristica è i cittadini che ne debbono usufruire.

Infermieri: non si gettino dubbi e tensioni strumentali sui servizi di emergenza. Le professioni devono collaborare tra loro.

Infermieri indispensabili sui mezzi di soccorso e sulle ambulanze!

Dura presa di posizione della Professione Infermieristica

I fatti accaduti a Chiavenna il 24 ottobre, dove una quattordicenne non ce l’ha fatta a raggiungere l’ospedale dopo una crisi sopraggiunta e nonostante i soccorsi immediati, si sono trasformati in un manifesto di categorie professionali che scavalcando l’organizzazione dei servizi dell’emergenza urgenza riconosciuta a livello internazionale – e anzi in Italia ancora non del tutto sviluppata come in altri Paesi – genera tensione nei cittadini, insicurezza verso altre professioni e non risolve i problemi  dell’emergenza.

Anticorruzione e trasparenza: FNOPI mette a punto prime linee guida per gli Ordini.

Anticorruzione e trasparenza: FNOPI mette a punto prime linee guida per gli Ordini

La corruzione si previene

E per farlo la Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI), prima tra tutte le Federazioni e gli Enti pubblici, ha messo a punto un documento di linee guida finalizzato a supportare gli OPI nella redazione del proprio Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e Trasparenza. "Gli Ordini hanno peculiarità diverse da altri enti e i loro presidenti sono titolari diretti diretti delle regole sulla  prevenzione e della trasparenza e i responsabili della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT) ne coordinano e verificano l'aplicazione", ha spiegato Beatrice Mazzoleni, seghretaria nazionale della FNOPI aprendo l'ultima giornata di lavori sull'analisi finale del testo che nella sua versione definitiva sarà pronto a essere emanato entro fine novembre.

Federalismo in Sanità. Fnopi: basta con lo smantellamento del SSN.

Federalismo in Sanità. Fnopi: basta con lo smantellamento del SSN

Non roviniamo quello che ancora di buon abbiamo in Italia

La situazione del Servizio Sanitario Nazionale è attualmente sul piatto della bilancia dove i pesi reali sono Stato e Regioni e con tutte le complessità e le ambiguità della legislazione concorrente. Il federalismo in sanità si è dimostrato spesso di “abbandono” e come tale un fallimento per il sistema salute. Né si salverà nella versione “a geometria variabile”, che il nuovo Governo intende assecondare. Si rischia di favorire ulteriormente spinte verso l’egoismo territoriale e il sovranismo regionale, di ridimensionare il contributo fiscale delle Regioni ricche e aumentare la poca trasparenza del sistema e le relative diseguaglianze.

39.000 Infermieri in pensione, assistenza a rischio

39.000 Infermieri in pensione, assistenza a rischio

Protesta la Fnopi

Con le previsioni attuali della manovra per il 2019 la carenza infermieristica rischia di salire da circa 53mila vuoti di organico a oltre 90mila già nel primo anno di applicazione – il 2019 - del criterio “quota 100” per i criteri di pensionamento.

Sottocategorie

Tutto sul Congresso Nazionale FNOPI, svoltosi dal 5 al 7 marzo 2018. Primo Congresso degli infermieri ed infermieri pediatrici italiani riuniti in Ordini!

Lo speciale del quotidiano sanitario AssoCareNews.it sulla Giornata Internazionale dell'Infermiere (12 maggio 2018).

Quotidiano Sanitario Nazionale

Segnala una notizia!

Cercaci su Facebook o su Instagram!