La manovra infermieristica più difficile? Chiamare il medico di guardia!

Giacomo Poretti: 'La manovra infermieristica più difficile? Chiamare il medico di guardia!'

Il primo giorno del congresso nazionale FNOPI si chiude con lo spettacolo del comico Giacomo Poretti, acclamato e largamente applaudito dalla platea strapiena.

Lo spettacolo di Giacomo, come da programma, è arrivato dopo una spettacolare performance musicale. Archi e voci, coordinati dal maestro d'orchestra Filippo Martelli, hanno tinto di un'artistica allegria questa festa degli infermieri con una serie di medley.
 
Dai The Ramones agli ABBA, passando da Vasco: la riuscitissima esibizione ha scatenato il pubblico che a più riprese si è unito agli artisti tenendo il tempo con le mani fino a che la platea centrale non si è letteralmente alzata in piedi a ballare. 
 
La musica ha saputo tirare fuori il meglio dell'essenza infermieristica, abile dopo una giornata di alti contenuti congressuali a sapersi vestire di quella genuina spontaneità che lascia ad altri l'onere dell'ingessatura di ruolo.
 
Al culmine dell'euforia è partito un trenino che ha riempito il palazzo della musica della gioia del popolo infermieristico e della spensieratezza di una famiglia che per una serata è stata fieramente in festa.
 
Al termine una standing ovation in piedi ha premiato i musicisti.
 
Nella seconda parte della serata, come dicevamo, è sceso sul palco Giacomo Poretti, il comico già parte del trio Aldo Giovanni e Giacomo che è stato infermiere per diversi anni prima di intraprendere con successo la carriera artistica. Per il primo congresso dell'ordine ha voluto omaggiare gli infermieri ed infermieri pediatrici con uno spettacolo incentrato proprio sulla nostra professione dal titolo "Chiedimi se sono di turno" che riprende parafrasando il successo cinematografico "Chiedimi se sono felice" uscito nel 2000.
 
Lo spettacolo è riuscito e non soltanto perché ha strappato le risate del pubblico ma perchè nella sua ironica comicità ci ha lasciato anche una riflessione sull'essere infermiere e su cosa esso significhi per la nostra vita e per gli altri.
 
Le frasi più applaudite di Giacomo: "la notte appartiene agli Infermieri, solo loro ne capiscono il mistero"; "la manovra infermieristica più difficile è da sempre svegliare il medico di guardia"; "la storia delle professioni è importante, non dimenticate da dove arrivate".
 
Mentre questo congresso nazionale si avvia già dopo il primo giorno ad essere ricordato come la grande festa degli infermieri, finalmente Ordine, abbiamo raggiunto nei camerini Giacomo Poretti, del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, che si è esibito in uno spettacolo comico e al contempo emozionante a chiusura della prima giornata congressuale. 
 
Giacomo, che è stato per 11 anni infermiere a Legnano (MI), ha risposto in esclusiva alle nostre domande.
 

La Federazione Ordini Professioni Infermieristiche ti ha fortemente voluto con un tuo spettacolo quasi ad omaggiare la famiglia professionale godendo del talento proprio di un infermiere. Come hai reagito all'invito della Federazione? 

La positiva meraviglia iniziale ha lasciato poi spazio alla gioia del riabbracciare i miei colleghi. È stato davvero emozionante per me tornare a calarmi in quello che è stato il mio mondo per tanti anni e che mi porto ancora dietro. Per questo ho voluto scrivere questo spettacolo inedito proprio per omaggiare una famiglia professionale di cui ho fatto parte e per la quale sento ancora molto sentimento.

Il suo spettacolo racconta e rivive tutto il percorso del suo passato e genera immancabilmente nessi e confronti con il presente. Cosa invece pensa possa riservare il futuro per gli infermieri?

L'infermiere è in costante evoluzione ed anche dal punto di vista dello studio questo è evidente. Penso che la risorsa che rappresentano vada sempre più riconosciuta e che l'evoluzione positiva sia incontenibile.

Ringraziamo per la disponibilità, le chiediamo un saluto a tutti i suoi fan che leggono Assocarenews.it

 
Un caro saluto a tutti i colleghi!
 
Grazie Giacomo!
Pin It
Dott. Marco Tapinassi
Author: Dott. Marco TapinassiWebsite: http://www.assocarenews.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Caporedattore. Infermiere, webwriter, attentatore di biscotti. Penso l'informazione come un fattore di crescita. Non perdo nemmeno un tè con il mio Bianconiglio.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email