L'ospedale di Venafro, teatro dell'omicidio!

OPI Campobasso-Isernia sospende sospetta infermiera killer

La collega è attualmente in stato di arresto con l'accusa di omicidio di un paziente, avvenuto nell'estate del 2016 presso l'Ospedale Santissimo Rosario di Venafro. L'Ordine delle Professioni Infermieristiche di Campobasso-Isernia ha provveduto a sospendere la collega accusata ai fini di tutelare la famiglia professionale, i cittadini e la stessa sospesa.

Secondo le ricostruzioni degli inquirenti l'infermiera, che viveva e lavorava in Molise, avrebbe avvelenato un degente di 77 anni con dell'acido, provocandone la morte. L'atto sarebbe stato compiuto per vendetta verso una collega dello stesso reparto, che in contemporanea era anche figlia dello stesso degente.

L'OPI di Campobasso-Isernia ha provveduto alla sospensione cautelare, in attesa dell'esito del processo alla collega. Il provvedimento, deliberato dal Consiglio direttivo nella seduta del 6 agosto scorso, è stato firmato dalla presidente dell’Ordine Mariacristina Magnocavallo.

Pin It
Redazione
Author: RedazioneWebsite: http://www.assocarenews.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La redazione del quotidiano sanitario nazionale è formata da Infermieri, Infermieri Pediatrici, Oss e Professionisti della Salute e della Formazione.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email