Barbara Mangiacavalli (FNOPI) e Ausilia Pulimeno (sua vice) hanno incontrato il ministro Giulia Grillo con la quale hanno discusso delle problematiche dell'Infermieristica Italiana.

Giulia Grillo (M5S): sarò dalla parte degli Infermieri e di tutti i Professionisti Sanitari

E' stato definito un incontro "cordiale" e dall'alto valore "istituzionale" il rendez-vous tra il ministro della salute Giulia Grillo (Movimento 5 Stelle) e i vertici dell'Ordine degli Infermieri (FNOPI), che ha avuto luogo nei giorni scorsi a Roma. L'esponente politico si è detto disponibile ad accogliere le richieste di aiuto della Professione Infermieristica e si è messo a disposizione di tutte le Professione Sanitarie.

La novità è importante per gli Infermieri Italiani, che iniziano ad avere rapporti diretti con le istituzioni governative che contano. All'appuntamento erano presenti la presidente della Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (FNOPI), Barbara Mangicavalli, e la sua vice, Ausilia Pulimeno, nella sua doppia veste di membro del Comitato centrale dell'Ordine e presidente degli Infermieri Capitolini.

L'appuntamento è stato utile, ricordano dalla FNOPI, per colloquiare con il ministro Grillo e presentare direttamente al Governo di Giuseppe Conte (M5S - Lega) e presentare alla politica che conta le problematiche degli Infermieri in Italia, di cui si discute oramai da tempo.

“Non abbiamo portato richieste ed elencati i problemi della nostra professione – ha riferito Mangiacavalli – ma abbiamo chiesto al ministro di lavorare in sinergia con il ministero, le altre professioni ed i cittadini nell’ottica di realizzare il mandato previsto  dall’articolo 32 della Costituzione sul diritto alla salute, individuando nuovi modelli organizzativi che, rispettando  i principi costituzionali, aiutino il riconoscimento della professione e delle sue specializzazioni ”.

L'Ordine nazione degli Infermieri, facendosi interprete anche delle vicissitudini sollevate dagli Ordini Infermieristici provinciali, ha chiesto apertamente al ministro di vigilare "super partes" sul sistema sociosanitario italiano, nel senso di "non guardare in primo luogo e solamente ai bisogni delle singole professioni, ma di mettere al centro quelli dei cittadini".

Il ministro ha accettato di buona lena la proposta dei Mangiacavalli e Pulimeno. Ora vedremo se alle parole corrisponderanno i fatti. Vigileremo.

Pin It
Dott. Angelo Riky Del Vecchio
Author: Dott. Angelo Riky Del VecchioWebsite: http://www.angelorikydelvecchio.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Nato in Puglia, vive e lavora in Emilia Romagna, Giornalista, Infermiere e Scrittore. Già direttore responsabile di Nurse24.it, attuale direttore responsabile del quotidiano sanitario nazionale AssoCareNews.it e di NurseToday.it - Quotidiano FIALS.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email